Dungeon World - La Ricerca del Protean: 12. L'Attacco dei Vegetroll

in #ita11 months ago (edited)

Ben ritrovati alla dodicesima puntata della mia cronaca / actual play del gioco di ruolo Dungeon World!

Qui potete trovare le puntate precedenti:

1. La mia campagna di Dungeon World.
2. La Ricerca del Protean.
3. La Radura Sacra.
4. Disavventure nella Giungla.
5. Il Lago Pakàl
6. Il Raduno dei Druidi
7. Il Destino degli Ethanwe
8. Le Caverne dei Sussurri
9. I Cancelli di Madreperla
10. Le Tre Sagge
11. La Mangrovia del Destino


Qui potete trovare una versione free, legale e in italiano delle regole di Dungeon World


Gioco di ruolo 20180822_181356.jpg
Foto da archivio personale


Sessione 12: L'Attacco dei Vegetroll

Il testo in quote è il “dietro le quinte” sulle meccaniche di gioco di DW.

Personaggi e giocatori:

  • Loran il Calmo, elfo Guerriero: @steelochlaver
  • Mithralan Sinathel, elfo Druido: Mr. E
  • Celion Sinathel, mezzelfa Ranger: Mia
  • Boldara, umana Maga: Creamy



I quattro eroi sono indecisi sul da farsi. La Veggente Elfica, rinsavita, ha rivelato loro che la "voce" del Protean, che sta contaminando le voci degli spiriti della natura, proviene dal centro dell'isola. La seconda vita che è stata concessa a Boldara da Björk, il dio dell'estremo bisogno, è subordinata alla cerca del misterioso artefatto alchemico, e si esaurirà tra meno di un mese.
Tuttavia, Celion vuole essere sicura che il gruppo intraprenda le mosse giuste, perciò invoca la Guida di Björk.

Celion è una Ranger, ma è anche una Chierica di Björk grazie alla sua mossa Il Dio delle Terre Selvagge.

In risposta alla sua orazione, un raggio di luce penetra la densa volta della giungla e illumina la direzione della costa ovest di Katanji. I quattro rimangono interdetti, ma poi decidono di fidarsi del dio. Solo Boldara rimane scettica.

Mithralan svolge di nuovo il rituale di Comunicazione Druidica per informare Despar che si stanno mettendo in viaggio verso Qadash, l'insediamento degli umani Nuut.

Come sempre, intraprendere un viaggio pericoloso comporta dei rischi e dei brutti incontri.

Per questa mossa Intraprendere un Viaggio Pericoloso, Celion prende il ruolo di apripista, ottenendo un successo automatico grazie al fatto di essere una Ranger elfa; Mithralan sceglie di fungere da scout, servendosi di una delle abilità del suo compagno animale, esplorare (inoltre, l'aquila possiede anche il vantaggio "sensi acuti"); infine, Loran funge da furiere, ma ottiene un fallimento.

Mentre Loran cerca cibo durante la marcia, cade in un groviglio di rovi, cresciuti a dismisura a causa degli squilibri portati dall'influenza del Protean. Nel districarsi, deve abbandonare le sue calzature e procedere a piedi nudi.

La marcia verso ovest continua. L’aquila Thaeros, che sorvola il gruppo in marcia, lancia improvvisamente degli acuti stridii. Il Druido è in grado di comprenderli e interpretarli grazie al suo Linguaggio degli Spiriti: l'animale ha avvistato tre creature mostruose più avanti.

Subito, il pensiero degli eroi corre ai Tengar, gli orchi che stanno invadendo la giungla in questa zona dell'isola.
Sfruttando il vantaggio dato dall'aquila, il gruppo prepara un’imboscata.
Mithralan, ridotto a un vecchietto tremebondo, si issa a fatica tra i rami di un albero, deciso a scoccare frecce con il suo nuovo arco. Convince Boldara a usare su di lui trucchetto magico che conferisce alla sua pelle una tinta mimetica.
La Maga, a sua volta, si nasconde in un folto cespuglio ai piedi dell'albero, mentre Celion prende posizione dietro un masso.
Al Guerriero spetta il compito di fungere da esca, rimanendo in bella vista ad attrarre i nemici.

I quattro sembrano ben preparati, ma non si aspettano che a palesarsi siano tre torreggianti Vegetroll. Gli esseri mutati dal Protean, alberi semoventi con numerose bocche piene di zanne che si aprono su rami e tronchi, si avventano su Loran, che rivive il suo trauma e il suo terrore. L'elfo, infatti, è stato morso da uno di essi quando ancora tali mostri erano sconosciuti, e a lungo creduto pazzo, fino a dubitare persino di esserlo veramente.

Il Guerriero si dà alla fuga, incespicando sui suoi enormi piedi nudi, che vengono feriti dal sottobosco (ricordiamo, i giocatori hanno deciso che "gli elfi differiscono dagli umani soltanto per i loro piedi giganteschi"). I Vegetroll, fiutando il sangue, lo inseguono.

Loran cerca di seminarli passando per una zona di vegetazione intricata, ma i massicci Vegetroll iniziano a sradicarla mulinando i rami.

Celion ordina al suo puma Red di attaccare i mostri per distrarli dall'amico. L'animale è addestrato a combattere gli esseri mostruosi, perciò riesce a concentrare su di sé l'attenzione di uno di essi. Intanto, Mithralan li bersaglia di frecce, che si piantano senza apparente efficacia nella spessa corteccia che li ricopre. Celion, perciò, decide di accendere una torcia per combatterli col fuoco.

Questa è la scheda mostro del Vegetroll

Loran se la sta vedendo brutta, ma scorge provvidenzialmente la tana vuota di un animale, scavata in un rialzo del terreno, e vi si infila, facendo finalmente perdere le sue tracce ai due Vegetroll che ancora lo stavano inseguendo. Non riuscendo a trovarlo, i due mostri tornano indietro verso il terzo, ancora impegnato in combattimento con Celion e Red.

Questa è la consueta mossa del Rodomonte "Piano d'Azione", che Loran ha scelto tramite Apprendista Multiclasse

A questo punto, Boldara emerge dal cespuglio e "addormenta" due dei mostri con un incantesimo del Sonno: le bocche si chiudono scomparendo tra le pieghe della corteccia, tronchi e rami si immobilizzano, le radici affondano nel terreno e i Vegetroll ritornano ad essere indistinguibili da normali alberi della giungla.
Tuttavia, il terzo mostro resiste all'incantesimo e si scaglia sulla Maga, ora uscita allo scoperto.

Mithralan invoca gli spiriti del fuoco per far sì che la torcia di Celion emetta una violenta fiammata che bruci le radici del Vegetroll, ma questo non basta a fermarlo, inoltre gli spiriti esigono dal Druido che sia sacrificato alle fiamme il prossimo nemico abbattuto.

Il Vegetroll atterra Boldara, che si difende disperatamente con un Dardo incantato.

Loran ode il suo grido d'aiuto ed esce dalla buca, correndo a perdifiato per infilzare la sua lancia nel tronco del mostro, ma è Mithralan a risolvere la questione, tramutandosi in un blocco di piombo e lasciandosi cadere dall'alto sul Vegetroll, il cui corpo legnoso si spacca sotto il peso.

La lancia di Loran è la sua Arma Prescelta da Guerriero; non è un'arma comune, ha diverse migliorie, tra le quali anche la capacità di infliggere ferite devastanti e penetrare bersagli particolarmente resistenti, pertanto Loran può compiere una mossa di Assalire anche contro un essere composto di legno e corteccia come il Vegetroll.
La mossa di Mithralan, invece, è sempre Mutaforma, ma il Druido ha scelto la mossa avanzata Colui che Parla agli Oggetti che, fra le altre cose, gli permette di prendere la forma anche di vegetali o minerali.

In una delle bocche del Vegetroll ucciso viene trovato un torque di bronzo ritorto, decorato nello stile degli umani Nuut. Con stupore di tutti, porta inciso il nome di Theros, il fratello disperso di Mithralan.
Come mai il nome di un elfo Sinathel compare su un gioiello che indica un grado di comando dei Nuut?

Informazioni scoperte tramite Rivelare Conoscenze.

Non resta che adempiere al sacrificio richiesto dagli spiriti del fuoco. Mithralan, il cui corpo precocemente invecchiato gli ricorda costantemente quale rischio sia scontentare gli spiriti della natura, incendia i resti del Vegetroll morto innalzando una preghiera.
Purtroppo, però, la natura esige sempre un prezzo da pagare: alcune faville raggiungono i due Vegetroll addormentati dalla magia di Boldara, che si riscuotono dall'incantesimo.

I quattro si danno alla fuga il più velocemente possibile, mentre i mostri sono ancora intorpiditi.


Katanji, l'Isola di Zaffiro 2.jpg
Mappa dell’isola disegnata dall’autore con Campaign Cartographer 2


Al tramonto, esausti, gli eroi si accampano. Mentre Loran si fabbrica scarpe di fortuna con la pelle di un coccodrillo gigante del fiume Shrike, che teneva nello zaino dal viaggio alle Caverne dei Sussurri, Boldara e Mithralan si allontanano in cerca di erbe, ma rischiano di perdersi quando la Maga fallisce l'incantesimo della Luce. Comunque, alla fine lei trova le erbe che stava cercando e il Druido no.

Durante il turno di guardia di Loran, i due Vegetroll trovano il campo e sorprendono gli eroi. Per la seconda volta, il Guerriero si fa prendere alla sprovvista quando gli altri confidano nella sua attenzione.

L'azione si fa subito concitata. Loran evita gli attacchi dei mostri e sveglia Celion, usandola come trampolino umano per saltare verso uno dei due mostri e ficcargli in bocca un ramo caduto, proprio mentre questo stava per azzannare Mithralan. Il druido si tramuta di nuovo in piombo e spacca diversi "rami" della creatura.

Intanto, Celion prova ad attaccare con la sua lancia il secondo Vegetroll, ma non avendo un'arma modificata e migliorata come Loran non riesce a scalfirlo. Si sveglia anche Boldara, che contribuisce con i Dardi incantati.

Un Vegetroll viene immobilizzato da Mithralan, tramutatosi in una robusta liana, mentre gli altri tre si concentrano sul secondo mostro e lo fanno a pezzi. Poi è la volta di quello immobilizzato, che muore non prima di aver inflitto numerose ferite al Druido.
Anche Celion è stata morsa un paio di volte mentre combatteva, insolitamente per lei, in mischia.

Ogni volta che i personaggi falliscono una mossa od ottengono un successo parziale, è possibile per il GM infliggere loro i danni appropriati per i mostri che stanno combattendo.

Per fortuna, una volta usciti dal difficile combattimento, il resto della notte passa tranquillo e i quattro riescono a riposare. Il mattino seguente, le loro ferite non danno più alcun fastidio, perché erano, fortunatamente, superficiali.

In base alla mossa Accamparsi, dopo alcune ore di sonno ininterrotto i personaggi possono curarsi di metà dei propri Punti Ferita massimi.

Oltre ad aver capito che i Vegetroll si possono sconfiggere, gli eroi trovano nei loro stomaci pieni di carne semidigerita una borsa di monete umane e una fialetta di pozione guaritrice.

Dai miei appunti di GM, una serie di domande e considerazioni per sviluppi futuri:

  • Celion cercherà di nuovo la Guida di Björk?
  • Mithralan cercherà di scoprire di più su suo fratello?
  • Mithralan userà le erbe sacre per avere una visione su di lui?
  • Boldara vorrà entrare a Qadash per cercare un laboratorio alchemico o un luogo di potere?
  • Loran sembra aver superato il terrore dei Vegetroll, ma è la seconda volta che si addormenta e i nemici circondano il campo
  • 26 giorni di vita rimanenti per Boldara

Puntata precedente
Puntata successiva

Grazie per aver letto!

official storyteller.jpg
Mizu_no_Oto_banner_for_everyone.png


Follow the Bananafish, follow its trail!

Sort:  

Congratulations @marcoriccardi! You have completed the following achievement on the Steem blockchain and have been rewarded with new badge(s) :

You distributed more than 22000 upvotes. Your next target is to reach 23000 upvotes.

You can view your badges on your Steem Board and compare to others on the Steem Ranking
If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

You can upvote this notification to help all Steem users. Learn how here!