Ha davvero vinto il disincanto?

in ita •  16 days ago

altalenando-1048171_960_720.jpgCco creative commons
Ieri rileggendo il mio diario riflettevo sulle relazioni e le vie che prendono.
i rapporti fra esseri umani mi hanno sempre affascinato, le dinamiche che si creano tra le persone sono sempre state per me fonte di interesse.
Lo stesso essere umano e i processi che ha nella testa mi incuriosiscono, attratta per natura da tutto ciò che non mi appartiene mi interrogo spesso su cosa passi per la testa agli altri e su come alcuni di noi sviluppino certe caratteristiche e attitudini e altri no.
Mi affascinano le deviazioni del pensiero e il capire come mai la mente talvolta gioca brutti scherzi e quanto essa sia ancora materia oscura per noi comuni mortali.
Le relazioni fanno parte di noi, l' uomo è un animale sociale no?
Pensavo ai rapporti amorosi una forma di relazione per molti di noi necessaria per altri accessoria.
Spesso anche con i amici in momenti più o meno sobri mi sono ritrovata a parlare di relazioni e specialmente con i più grandicelli si parla spesso di come il modo di vivere i rapporti amorosi cambi. In meglio o in peggio ?
Io lo chiamo per comodità il disincanto, ma non inteso in senso necessariamente negativo.
Da giovani ci innamoriamo spesso in maniera frettolosa, dopo pochi giorni il nostro oggetto d' amore diventa quasi un' ossessione.
Ricordo con affetto e dolcezza le cotte da diciottenne, i minuti ad aspettare un messaggio, un cenno, i pensieri occupati da una persona e il batticuore, i crampi allo stomaco, l' emozione quasi costante di amore e eccitazione.
Innamorarmi da ragazza era come essere su di giri da una droga, ubriacarmi senza toccare un goccio d' alcol, inebriarmi di un ideale.
Credo che da ragazzi ci si innsmori più facilmente perchè spesso ci innamoriamo di un ideale o meglio di una persona idealizzata alla quale spesso appiccichiamo caratteristiche che non ha ma che noi gli vogliamo attribuire.
Poi si cresce, si becca un paio di batoste, gli idoli cascano e come si suol direci cadeanche il prosciutto dagli occhi.
Le relazioni allora assumono una forma diversa.
Si diventa cauti, i più negativi cinici.
Ci si "annusa" per molto tempo per capire se si èadatti, si calcola, si cercano i pro e i contro. Perchè?
Perchè ci siamo già bruciati e non vogliamo scottarci di nuovo.
Così ci troviamo a dire " Mi interessa ma...vediamo"
Il batticuore e i crampi vengono sostituiti da una calma analisi.
I nostri stessi sentimenti vengono analizzati, sarà solo vulnerabilità, solitudine o questa persona mi piace davvero?
Per molti tale visione disincantata è negativa, mancano le gambe molli e le notti insonni in attesa di un messaggio.
Eppure non vi nego che io trovo giusto che vinca il disincanto quando rifletto razionalmente eppure una parte di me vorrebbe il fuoco e il dolce tormento dei primi innamoramenti.

Eterna lotta tra cuore e ragione?
Voi cosa ne pensate ?

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  

@noemilunastorta You have received a 100% upvote from @steembynight because this post did not use any bidbots and you have not used bidbots in the last 30 days!

Upvoting this comment will help keep this service running.

·

Thank you!!

Nice information. ..
Keep sharing with us. ...
@noemilunastorta keep supporting me...

Ciao @noemilunastorta, mi trovo assolutamente in sintonia con il tuo post. Spesso anche io mi sono ritrovata a riflettere su questi temi. Credo che inevitabilmente i sentimenti e le emozioni prendano una rotta diversa quando si cresce, quando sei adolescente ti butti a capofitto senza mai pensare a nulla, le emozioni sono l'unica cosa che conta. Piano piano come dici tu "a forza di batoste" cominci a preservarti un pò e così anche la ragione ci mette il becco. Che fatica trovare il giusto compromesso! Forse non si può trovare, forse quando sei con la persona giusta ti accorgi che mente e cuore finalmente vanno d'accordo!

·

Speriamo ;) Io sono notoriamente quella che poco finemente chiamano una " Segaiola mentale" quindi spesso mi metto a pensare a mille cose assurde e a interrogarmi su tutto anche dove non è necessario XD Comunque non ti avevo ancora notata nella comunità, ti seguo subito!

·
·

ehe è una prerogativa femminile diciamo! ;-b comunque piacere di conoscerti!