Razzismo o Paura?

in writing •  22 days ago

IMAGE 2018-09-01 08:09:41.jpg

Ciao a tutti ragazzi oggi vi sto scrivendo dal treno che mi sta portando da Padova a Milano centrale per poter poi prendere l'aereo per tornare negli United Kingdoms.

Oggi vorrei parlarvi di un qualcosa che ho vissuto stamattina mentre ero alla stazione in piedi aspettando il mio treno e cioè' una sensazione di disagio personale dovuta a ciò che mi stava attorno. Entriamo meglio nel dettaglio... ero in piedi il treno non era ancora arrivato visto che ero in anticipo di quasi 1 ora e quindi ero li in piedi a guardarmi attorno per poter assicurar di non sbagliare binario visto che sappiamo esserci cambi di binari ogni 3x2.

Attorno c'erano tante tantissime persone di colore che aspettavano dei treni, erano li che parlavano in una lingua incomprensibile per il sottoscritto (la cosa chiaramente non mi dava fastidio... quando son in Inghilterra anche io parlo italiano con i miei amici quindi figuriamoci se potesse darmi fastidio) ed ero li a guardare cosa mi accadeva intorno. Il numero di persone di colore tendeva ad aumentare ed avevo due gruppi di almeno 6-7 persone per lato che parlavano tra di loro, si salutavano e sorridevano.

Al momento ho descritto cosa avevo a lato quindi se credete che la mia intenzione sia quella di far discorsi razzisti beh vi sbagliate ho tantissimi amici di colore quindi scordatevi un discorso simile. Quello che pero' vorrei sottolineare e' il fatto che in casa mia io stesso mi sia sentito STRANIERO. Mi sono sentito da solo... ero l'unico non di colore nel giro di 50 metri che aspettava il treno e mi dicevo ma cosa puo' succedere? Ero li col mio macbook in mano (visto che la valigia e' piena) e loro passavano davanti avanti e dietro e chiaramente mi guardavano ed io facevo lo stesso... cose normalissime no? Bene mi sentivo a disagio perche' dopo tutte le storie che ci han inculcato i media, mi dicevo questi non hanno nulla da perdere quindi chi mi dice non mi pestino e mi freghino tutto. Alla fine NON e' successo nulla... han preso un treno regionale che era nel binario adiacente e son andati tutti via.

Molto spesso i media creano problemi e fanno allarmismo pero' obiettivamente se i fossi trovato di sera alla stazione avrei potuto aver paura di esser li da solo.

Credo che la cosa stia un po' sfuggendo di mano e purtroppo bisognerà far qualcosa per poter assicurare la tranquillità a tutti... tanto per cominciare... i turisti e le donne in generale. Non hanno documenti quindi non puoi far nulla e c'e' gente che ne approfitta. Non facciamone di tutta un erba un fascio ma qualche individuo purtroppo e' da fermare.. specialmente quelli che nei giorni scorsi hanno stuprato una ragazza danese ed una tedesca seguendo le informazioni ricevute dai giornali.

Non voglio commenti razzisti qui sotto ma vorrei sapere cosa ne pensiate di questa situazione? Vi sentite a vostro agio a camminare per strada? Vi sentite a vostro agio a far camminare soli i vostri figli?

Do you like me.png

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  

I numeri parlano chiaro. In Italia ci sono 5 milioni di stranieri su 60 milioni di abitanti di cui quasi il 40% arriva dall'est Europa.
I primi di colore sono i marocchini con un 9% circa.
Chiaramente, quando vediamo persone di colore, saltano facilmente all'occhio perché non siamo "abituati" a Londra Parigi etc la cosa è decisamente più normale.
Pensa tu, quando parli in dialetto in Inghilterra come ti guardano 🤣🤣🤣🤣
Ti do ragione che media e propaganda hanno enormemente ampliato questo pseudo disagio.
Personalmente non ho alcun timore a girare anche di notte a Milano e spesso mi porto dietro lo zaino col PC del lavoro e la mia reflex.
Sposo il tuo tag no-racism

·

sai noi siam ragazzi ma spesso ci si puo' spaventare a lasciare le proprie donne/figlie libere di passeggiare anche di sera perche' non siam protetti dallo stato. Questo discorso non e' legato a nessun colore ma piu' ad un aumento del numero di reati che stanno succedendo nel nostro paese!

·
·

Grazie per il ragazzo ma io di anni ne ho 45, 2 figli e un terzo in arrivo.
Reati...anche la le statistiche sono più o meno stabili da qualche anno.
Prima la diffusione delle notizie era decisamente più "asettica" ora si deve spettacolarizzare per vendere. La qualità dei media è, quella si, in netto calo. La notizia di oggi è il matrimonio di quei due...
Poi i reati ci sono, innegabile, ma ti invito a leggere le statistiche sui reati a sfondo sessuale. 80% avvengono in casa e la maggior parte in famiglie italiane.
Solo che ci sono poche denunce e il mostro in prima pagina vende.
C'è gente che ci ha fatto carriera, politica e non...

·
·
·

sono d'accordo con te!

Very nice. I like your writing. I want to read more from you.

Se ti legge Saviano ti da del razzista seduta stante. Come ha detto più volte lui, quello che hai descritto è il futuro radioso eccetera eccetera perché non facciamo figli. Concordo che ci sia un problema, anche di tipo culturale. In molte regioni d'Africa quella che qui è considerata violenza sessuale, la è normale, tanto che non ci sono conseguenze e le donne subiscono e forse neanche si rendono conto di subire. Gli unici che andrebbero processati per razzismo sono certi giornali che ci fanno sopra un business urlando al razzismo. Poi come la parabola di quello che grida al lupo a caso, se mai il lupo di presenta per davvero non sapremo riconoscerlo.

·

si hai perfettamente ragione!

Purtroppo forse è il luogo secondo me che desta timore, presso le stazione spesso accadono fatti non troppo piacevoli, per strada magari sarebbe diverso? i media ti fanno credere quelle che in quel momento vogliono che tu credi, si può notare dai tipi di notizie che danno, è il momento che dobbiamo avere paura degli immigrati? benissimo solo servizi su fatti accaduti a causa degli immigrati. Vanno a periodi, come il periodo dei cani assassini, dei femminicidi ecc...come se di queste cose se ne parlasse davvero solo quando succedono, mentre succedono tutti i giorni purtroppo, ma se per loro in quel momento non fa notizia non viene detto. Io 3 anni fa al mese di novembre del 2015 di sera, mi sono trovata ad Alessandria incinta di 8 mesi a prendere un treno da sola di ritorno da trovare mio marito all'ospedale e non mi sono affatta sentita tranquilla, nemmeno poi sul treno perché nel mio vagone avevo un gruppo di ragazzi di colore ed uno di italiani, ma avevo timore di entrambi i gruppi allo stesso modo. nessuno si sarebbe accorto se fossi stata derubata e picchiata perché da sola ed indifesa, forse perché è il controllo e la sicurezza che non vengono garantiti!

·

si certo... ma non parlo di nessun colore... in Italia stiamo rischiando troppo! non e' un sistema che ci protegga.

·

E cosa è successo, poi?
Immagino niente...

·
·

No no niente, ma non mi sono sentita a tratti troppo tranquilla, sarà che i gruppi di giovani mi spaventano sempre un po' perché in fretta sanno fare degenerare le situazioni. Forse perché ero incinta ho percepito così la situazione non lo fossi stata in quel momento magari non ci davo peso. Vado spesso anche a porta palazzo a Torino con i bambini e non ho mai paura li anche se è vista come una zona un po' pericolosa.

Posted using Partiko Android

·
·
·

ho percepito così la situazione

un pò per lo stato interessante e molto, probabilmente, per il sentito dire...

·
·
·
·

Si senz'altro si è più emotivi in quei momenti e credo che ne sai qualcosa con una bomba ad orologeria in casa!😂

Posted using Partiko Android

·
·
·
·
·

scusami non ho commentato piu' perche' stavo per perdere l'aereo! L'importante e' che sia andato tutto bene dai!