Stavolta potrebbe essere finita davvero?

in #steemit2 years ago

Che desolazione in questi giorni.

Tutti in vacanza o tutti via da steemit?

Il dubbio è lecito.

Sebbene in molti si stiano godendo il le meritate ferie è pur vero che la percentuale di post pubblicati in queste settimane è bassissima.

Non ricordo un numero cosi basso di articoli da quando scrivo su steemit sinceramente.

Quindi cosa pensare?

Immagine priva di diritti di copyright

A mio avviso steemit per come la conosciamo sta morendo.

  1. Steem engine
    Da un lato l'avvento dei millemila token ha dato nuova linfa alla blockchain da noi amata. Dall'altro ha fatto crollare l'attività pura di blogging ed ha aumentato il senso di dispersione e di confusione degli utenti.
    Che la minaccia principale a steemit stia venendo da steemit stessa?
  2. HF21
    Senza scendere nel dettaglio la percezione generale è che il nuovo hard fork sia visto non proprio di buon occhio.
    Detta in maniera semplicistica e forse superficiale, con le nuove regole si da meno potere agli autori e molto ai curatori, si da meno valore ai contenuti e più valore agli inquisitori.
    Sicuri sia la strada giusta?
  3. La concorrenza
    Steemit oltre ad essere forte di una delle blockchain più entusiasmanti in circolazione era anche forte di una sorta di esclusiva per i blogger atipici e non classici che volevano sperimentare questa nuova forma di blogging basata su questa nuova tecnologia.
    Oggi abbiamo Scorum, Narrative, la nascente Voice e tutte nel loro piccolo rischiano di rubare qualche utente e anticipare qualche novità a steemit


E in tutto ciò noi come ci poniamo?

Male? Bene? Attivamente? Passivamente?

Io ho l'impressione che se steemit sta morendo la community italiana di spi sia quasi morta.

E' una sensazione più che una realtà fattuale.

Siamo sempre meno, sempre meno compatti, sempre più allineati al sentiment generale, sempre più piatti ma come al solito crediamo di essere 10 step avanti agli altri.

Sbagliando.

Ed ecco che le realtà più interessanti sul fronte italiano avvengono in un certo senso al di fuori di spi.

@fedesox se ti fischiano le orecchie ne hai motivo.

A quando il prossimo funerale?

Sort:  

In generale la comunità italiana non è mai troppo attiva in questo settore. Forse se ci fosse qualche Dapp italiana, magari si potrebbe ravvivare un po' e portare nuova linfa. Sono entrato in Steemit solo a Febbraio 2019 e non so se prima fosse diverso. Ammetto che dopo aver conosciuto @fedesox, persona davvero entusiasta di Steem, è cresciuta la voglia di scrivere sempre più e grazie anche al suo generoso supporto, motiva ancora di più a farlo. Non conosco altra gente così purtroppo su Steemit.

Posted using Partiko Android

Sì, prima era moooolto diverso

Posted using Partiko Android

Io credo che sia arrivato il momento di raccogliere i cocci, radunare quelle 10 15 persone che vogliono mettersi in gioco e ricostruire o meglio costruire una community italiana 2.0

Posted using Partiko Android

Ciao @serialfiller grazie della menzione!

Dunque partendo dall'HF21, confesso che inizialmente a primo impatto l'ho subito considerato un flop, però mano a mano che si sono iniziati i test e dopo aver parlato anche con qualche witness e utente veterano presente dal 2016, mi sono ricreduto.

E' innegabile purtroppo che STEEM è considerato un faucet che si riceve a gratis, un token di passaggio per vendere e accumulare poi altre crypto, ogni upvote fornito pone potenzialmente pressione di vendita al token.

Il 50/50, oltre a smussare e scoraggiare il self upvoting, garantisce buona parte della nuova inflazione di STEEM a finire subito sotto forma di SP, quindi bloccata e rimossa dalla supply.

Gli autori inoltre, grazie a Steem Engine e successivamente SMT, per un unico post ottengono molti tokens diversi, la remunerazione non sarà un reale problema a mio avviso.

Per quanto possa sembrare sbagliato, le cose come stanno oggi non vanno bene e vanno cambiate, ci sono poco più di un milione di utenti ad oggi su Steem, non credo che chi verrà dopo l'HF21 si porrà il problema di come era prima, userà la piattaforma credendo che è sempre stato così.

La competizione c'è ma nessuna delle alternative è riuscita a coinvolgere una community così solida: Minds, Smoke, Whaleshares, nemmeno Everipedia, su Voice non posso dire nulla ma aspetto l'accesso alla beta da oltre un mese.

Il prezzo è ciò che scoraggia davvero, quando uno vede che i propri post valgono meno di 1$ si chiede se il tempo perso valga la pena.

Le blockchain comunque sono progettate per durare indipendentemente dal prezzo del token, Golos, fork di Steem con liquidità nulla e prezzo ormai ben sotto il centesimo di dollaro continua a funzionare senza problemi.

Un witness su Steem avrà sempre un incentivo a mantenere il nodo, si parla di 110 mila STEEM l'anno, soprattutto con MIRA i costi per mantenere l'infrastruttura sono davvero irrisori paragonati alle entrate da block producer, l'errore che si continua a fare è che si paragona una blockchain ad una azienda.

Analisi come sempre completa e complessa.
Su hf21 ho dei dubbi ma non so forse mi sbaglio e anzi spero di sbagliarmi.
La tua forza sta nell'avere agito ed aver messo a disposizione la tua potenza economica, se così vogliamo chiamarla, a disposizione di chi crede in te ed in una certa idea di interazione e comunità.
Nelle comunità di fatto questo esiste ma solo in parte e non tutti sono disposti ad investire per gli altri, ovviamente provando ad avere pienezza dei propri obiettivi.

Posted using Partiko Android

Ciò che conta davvero è dar modo agli stakeholder di guadagnare di più o quantomeno in maniera simile dalla curation per evitare self vote e delegazioni ai bot, dal mio punto di vista, se Steem funzionasse per come è disegnato il prezzo del token ne risentirebbe in maniera positiva dando ritorni ben maggiori di quelle poche centinaia di euro al mese che si ricevono delegando ad un bot, è molto più sano per un obiettivo a lungo termine far partecipare la community al meglio possibile.

Mio nonno, siciliano doc, diceva: "Sempre una questione di piccioli o di bottane è..."

Posted using Partiko Android

🤣🤣 Epico!

Posted using Partiko iOS

I tre punti che evidenzi sicuramente hanno un peso.
Anche il fatto che il valore dello Steem è in caduta libera non aiuta certamente.
Il supporto di SPI piano piano ha un peso sempre meno "pesante" e anche questo forse ha un suo peso.
Poi non dimenticherei il fatto che diversi progetti che venivano supportati da SPI sono sopesi o forse definitivamente morti e altri ancora non hanno mai visto la luce.
Credo sia un insieme di fattori.
@fedesox ha un entusiasmo sicuramente trascinante e fornisce praticamente ogni giorno anche una varietà di spunti su cui ragionare, questo certamente sta coagulando interesse, non ultimo anche per il fatto che distribuisce una certa quantità sia di Steem che di suoi token...
Staremo a vedere, certo se il numero di utenti, sia a livello globale che italiano, continua a calare ad un certo punto si potrebbe arrivare ad una situazione in cui non c'è più nessuno con cui interagire...
Teniamo conto però che quasi tutti i concorrenti hanno numeri ancora più ridicoli e Voice ancora non si è visto, quindi, ora come ora, non mi sembra che le alternative siano migliori di Steemit.

Ciao @serialfiller!
Credo che ancora ci sia speranza per il nostro caro amato STEEM! Il prezzo non rispecchia la realtà, ultimamente stanno nascendo tante nuove iniziative e progetti che ci fanno ben sperare.
PALcoin, steemleo, SBI units, Dtube sono solo alcuni, e secondo me sono tutti validi ed utili a far risvegliare steem.
Per quanto riguarda SPI Italia 🇮🇹 non credo che stia andando anch’esso così male. È vero abbiamo perso utenti che portavano avanti contest e progetti che ravvivavano la community (@moncia90 ad esempio) ma l’assenza di post secondo me è dovuta anche al periodo. Estate, luglio, la gente va in ferie ed esce dalla routine quotidiana....
Personalmente continuo a credere ed investire in STEEM, alla fine al momento mi diverto a commentare e fare i post, in futuro chissà! Noi ce la mettiamo tutta!
Un saluto!
Claudio

Posted using Partiko iOS

Condivido molto il tuo intervento.
Credo sia necessario sempre interrogarsi sullo stato delle cose o finiremo per diventare dei bot che scrivono per un euro al giorno senza rendersene conto.

Posted using Partiko Android

E' indiscutibile, i post in questo periodo sono davvero pochi, ridotti all'osso, un livello così basso lo ricordo quando lo Steem in un recente passato ha toccato poco più di 20 centesimi di dollaro, non è che ci siamo molto distanti, in quanto in questo preciso momento siano in caduta libera a 28 centesimi, ma qualcosa va in ogni caso detta, perché, come giustamente fatto notare da qualcuno, siamo a luglio, in pieno periodo estivo, in questa stagione l'attività in genere tende a calare, ma questa è sola una giustificazione, la realtà è quella che è, le persone veramente attive su questa piattaforma quante sono state negli ultimi tempi??

Penso che a questa domanda si possano rispondere contandoci sulla punta delle dita di una sola mano, vogliamo fare che nell'ultimo anno chi ha postato quasi tutti i giorni siamo stati io, te e @armandosodano?!?!?

Sono andato ad intuito, ma ritengo di aver sbagliato di poco, non sto puntando il dito contro nessuno, ognuno di noi è libero di fare le sue valutazioni come meglio crede e ritiene opportuno, mi stona un po' un concetto, dove tutti siamo verginelli, e sbandieriamo ai 4 venti, quando le cose andavano un po' meglio, che si scrive per il gusto di scrivere, che si scrive per ottenere consensi, che si scrive per se stessi, che si scrive per tantissimi altri motivi, ma forse un po' di onestà in più non sarebbe più opportuna?!?!

Si scrive su Steemit (non solo) perché si viene remunerati per la nostra attività, e quando interviene qualcosa che riduce, con diversi effetti, il nostro potenziale guadagno una buona fetta degli utenti reagisce in una maniera che sembra ben definita, contrazione dell'attività, riduzione dell'interazione, minore frequenza di invio dei post.

Ripeto, non punto il dito contro nessuno, ma volevo solo far presente che una certa attività di base in ogni caso permane, grazie anche all'avvento di actifit, che permette di inviare post sulla nostra attività con 4 righe in croce, certo, non saranno soldoni, ma almeno è qualcosa, e ribaltando la frittata, in giro voi avete tante situazioni che potenzialmente rendono più di Steemit, riconducendo il discorso al dio denaro?!?!

Io no, ve lo dico secco, in passato avevo qualcosa che aveva avuto una resa simile a quella di questa piattaforma, ora non ci sono più, ora sono due realtà finite, senza dimenticare un fatto, che qui abbiamo un grandissimo vantaggio, che a parte qualche blando vincolo, non abbiamo nessun limite, non abbiamo argomenti di cui dobbiamo per forza parlare, possiamo fare quel cazzo che ci pare, pagando eventualmente il prezzo delle nostre azioni sono rewards più basse, ma sempre di rewards si parla, capisco che in relazione al tempo che spendiamo questo valore possa non soddisfa più o meno completamente, ma ci obbliga qualcuno forse a fare qualcosa??

Abbiamo avuto una grande fortuna ultimamente, che un'orca si è risvegliata e materializzata fra le nostre fila, sto parlando logicamente di @fedesox, che si sta facendo carico di trascinare tutta una lista di nuovi utenti, spingendo ed incentivando la loro crescita, conoscendone virtualmente alcuni mi auguro che non si disperdano in questa delicata fase di perfezionamento e rinforzo del loro SP, anche se la stessa interazione con questo utente giova anche a Steemians di maggiore detenzione di SP, generando movimenti significativi.

Senza dimenticare, come giustamente rilevato a più riprese, la partenza di Steem-engine, con le possibilità molteplici di guadagno collegate a Palnet, Steemleo, Appics e chi più ne ha più ne metta, forse tutto finirà in un nulla, forse, di certo allontanarsi da qui è il comporto meno produttivo in assoluto.

Thank you for your continued support towards JJM. For each 1000 JJM you are holding, you can get an additional 1% of upvote. 10,000JJM would give you a 11% daily voting from the 700K SP virus707 account.

Be', se tutte le volte che hai paventato presagi di morte della piattaforma, questi si fossero effettivamente verificati, saremmo già spariti 4 o 5 volte :D
Scherzi a parte, siamo ancora qui: alcuni vanno, altri restano ed altri ancora arrivano ed è fisiologico che sia così.
Quello che continuo a trovare controproducente (mia opinione personale) è che si parli tanto di Steemit su Steemit, spesso in maniera critica, e pochissimo di Steemit sugli altri blog, media, social. Conseguenza diretta: chi cerca informazioni su Steemit, trova articoli che parlano di Steemit, su Steemit, che mostrano gente insoddisfatta di Steemit... Oltre a dare l'impressione di una piattaforma che si autoalimenta, completamente introflessa ed impegnata a guardare solo se stessa, non è un grande servizio in termini pubblicitari!


Tralascio invece i commenti su SPI che a tuo parere appare morta: lo trovo offensivo, ma lascio correre.

Spi appare indebolita e francamente lo è soprattutto a causa di atteggiamenti iperprotettivi come quello che hai appena mostrato.
Community o azienda?
Gruppo o setta?
Vado per estremi per fare capire appunto come ci sia forse necessità di agire su fronti diversi e compattamente.
Se fossimo un partito saremmo un partito con delle regole, qualcuno che comanda e gli altri che sono ben accetti solo se stanno alle regole e obbediscono a chi comanda?
O saremmo un partito dove la dialettica interna è fondamentale per delineare le linee guida da seguire?
Rispetto alla prima parte del tuo intervento credo che solo chi è dentro steemit possa avere piena consapevolezza dei limiti e delle cose che vanno migliorate qui dentro.
O vogliamo trastullarci tra bot, amicizie e downvote sponsorizzando a destra e a manca una piattaforma che sembra regredire?
Ognuno faccia il suo percorso ma smettiamola di parlare di gruppi, coesione e community.
Facciamo male a noi stessi e siamo solo ridicoli a pensare che dopotutto questo esista davvero.

Posted using Partiko Android

Le lamentele che suggeriscono un prossimo funerale non mi pare un atteggiamento molto attivo e positivo. Mi spiace solo vedere quanta poca consapevolezza ci sia di un percorso nostro che dura da più di due anni, con tanti utenti sempre diversi. Non pretendo grazie ma darci la colpa dell’involuzione della piattaforma o dell’indebolimento della stessa equivale più o meno a dire “piove governo ladro”

Beh questo è quello che hai capito tutto.
Visto che un testo scritto per quanto soggetto ad interpretazione ha la sua oggettività tii invito ad elencarmi i passi dove avrei indicato spi come responsabile dell'involuzione della piattaforma.

Come responsabile dell’involuzione sul fronte italiano. L’hai detto tu poco sopra

Continuo a non vederla. Forse potremmo chiamare il giaguaro che ha un occhio più attento?