Io, Steem, Steemit e SteemPostIT 🚀

in #steem2 years ago (edited)

Questa è la settimana dello SteemFest in Portogallo e scrivo a pochi giorni da quando Steemit si è fatto un remake, cambiando prima qualche dettaglio del layout, diventando poi fruibile in lingue diverse tra cui l'italiano, fino a sostituire il proprio logo. Non potevo quindi non dedicare il mio secondo post alla mia esperienza con Steem ed al suo ecosistema.

Io e Steem


Immagine presa da
Steempty.com
Come detto nel mio post precedente, il mio ritorno di fiamma con il fenomeno delle crypto si consumò a Luglio di quest'anno, interessandomi prima al Bitcoin, ma poi sempre più anche alle altcoin. Tra queste, scorrendo la classifica di Coinmarketcap, notai anche Steem: mi aveva incuriosito molto il suo logo, diverso da quello delle altre, e poi anche il fatto che avesse un token, lo SteemDollar, ancorato al valore di una valuta tradizionale.

Andai così ad approfondire e mi accorsi che lo Steem è solo il token di un progetto ben più ambizioso, ossia quello di creare una piattaforma di web-blogging ove la tecnologia della blockchain e la remunerazione in criptomonete spinga gli autori a creare contenuti di qualità, dando a questi un valore economico. Capii subito che Steem fosse quindi ben più di una semplice cryptomoneta, ma il traino per la realizzazione di un nuovo social network dalla visione più futuristica di quella degli altri attuali che si comportano invece da mangia-contenuti.

Tuttavia in quella mia fase iniziale di innamoramento con le cripto, il mio intento primario era quello di approfondirle tutte o almeno le più importanti (nonostante la mia malsana attrazione verso le piccole che mi fa perdere troppo tempo). Così, nonostante l'interesse in me suscitato, passai all'analisi delle altre monete digitali, archiviando per qualche tempo Steem.

Io e Steemit


La mia impressione
alla vista del nuovo logo
di Steemit, presa da
Giphy.com
Nei primi giorni di Agosto stavo seguendo un po' più assiduamente uno youtuber, che già avevo apprezzato per le ottime lezioni sul Javascript, ma che ultimamente si stava dedicando sempre più alle cryptomonete: parlo del buon @luigi-tecnologo. In uno dei suoi video su Youtube, faceva outing confessandosi uno "steemian", descriveva Steemit ed esortava a seguirlo anche lì. Accolsi l'invito e decisi di iscrivermi alla piattaforma di web-blogging, interfaccia della blockchain di Steem. Confesso di non averci capito molto i primi tempi: non avevo compreso bene come funzionasse la reputazione, espressa in SteemPower, nè come avvenisse la curation ecc. Così mi limitai soltanto ad iscrivermi al blog di @luigi-teconologo, contento di poter trovare in una sola schermata tutti i suoi contenuti video, ove si parla di cryptovalute da un punto di vista più tecnico, cosa che, da sviluppatore web, mi affascina maggiormente rispetto all'aspetto meramente economico.

Non avevo pensato in un primo momento di usare Steemit per scrivere io dei contenuti, in quanto, come già sa chi ha letto la mia presentazione, il problema più grande di questa fase dalla mia vita è la mancanza di tempo: figuriamoci se ne ho per dedicarmi ad un blog! E la riprova è che questo post segue, ahimè, di ben 20 giorni l'ultimo da me pubblicato. Inoltre, la piattaforma, in questa sua fase beta, non mi entusiasmò granchè: l'editor è molto scarno, manca un menù per macroargomenti, l'interazione tra gli utenti è migliorabile ecc. I miei primi interventi sul portale si limitavano quindi ai semplici commenti e upvote.

Di sfuggita avevo anche provato a cercare su Steemit altri autori italiani, ma chissà perchè non ne trovavo, forse inserendo erroneamente le query di ricerca. Perchè italiani? Perchè per uno che ha poco tempo, leggere nella sua lingua madre è più facile e immediato, quindi, in pratica, per comodità.

Poi però a metà settembre, lessi sotto uno dei video di @luigi-tecnologo il commento in italiano di un certo @zaragast: entusiasta della scoperta andai subito a setacciare il suo profilo e vidi che non soltanto era italiano, ma si occupava anche di criptovalute e per di più pubblicava contenuti video molto dettagliati. Mi iscrissi in un nanosecondo: pensai, cosa c'è di meglio per uno che ha poco tempo che poter ascoltare un video su un tema che mi interessa, mentre posso fare altro? Perfetto!

Io e SteemPostItalia

Immagine presa da Giphy.com
Come facevo con @luigi-tecnologo, continuavo a commentare anche @zaragast, il quale, ad uno dei miei interventi, rispose esortandomi ad entrare nel gruppo Telegram di SteemPostIT. Inizialmente, lo confesso, la mia voglia era pari a zero, non fosse altro che, tra le tante app social che usavo, proprio Telegram non vi era.

Spesso però mi succede di intuire che una cosa sia interessante, mi rimane in testa, ci rifletto e poi la faccio: questo è stato il caso! Dopo qualche giorno scarico sul mio smartphone Telegram e mi iscrivo al gruppo SteemPostIT.

Dopo un primo periodo di smarrimento, capisco però di avere avuto la fortuna di trovare una bella community tutta italiana, che si aiuta a vicenda e che vuole creare qualcosa di buono per sè, per i propri profitti e per l’intera piattaforma. Pur non scrivendo tanto sul mio blog ed avendo poco tempo per la chat, cerco comunque di partecipare il più possibile con i miei upvote e i miei commenti.

Leggo con piacere in particolare autori che trattano di criptomonete, ma spesso, consultando la sera (o notte) i post tramite il bot del gruppo, scopro articoli su argomenti diversi davvero di ottima fattura, che non posso esimermi dal votare. Questo pian piano mi ha spinto a voler contribuire e scrivere anche io sul blog di Steemit, concentrandomi su un tema che mi sta interessando molto e che mi riguarda da vicino, ossia una sorta di diario che descriva la mia esperienza con il mondo delle criptovalute ed i miei progetti intorno ad esso.

Una delle cose che mi piacciono di più della community creata da @thenightflier e @bhuz è proprio l’attenzione verso "il buon post" sia esteticamente che contenutisticamente. Poi vi sono anche rubriche giornaliere dedite a premiare gli articoli migliori, come "Podium". Pensate che al mio secondo post su Steemit ho ricevuto addirittura in questa rubrica una lusinghiera menzione, pur con una piccola critica sul fatto che abbia messo un referral link all'interno. Mi è stato spiegato che tra i "10 comandamenti del gruppo" vi è quello di evitare di usarli perchè possono essere considerati spam.

Io onestamente su questo assunto ho delle perplessità, ma di questo ne parlerò probabilmente nel mio prossimo articolo.

Sort:  

@supervideochat Do you no cuddle me??

Grande ;-)
Anch'io non ho troppo tempo per bloggare... ma Steemit, inizia ad entusiasmarmi parecchio :-)
Un salutone dalla Svizzera!
Steemitri The Mannequin

Ciao @steemitri, a parte il logo, anche a me entusiasma parecchio Steemit perche' e' un progetto che ha ampi margini di crescita e puo' coinvolgere tante persone, altro che FB...
Un salutone dalla Germania :-)

Se scrivi delle tue esperienze con le crypto avrai chi ti segue senz'altro.

Non ho ben compreso se il tuo sia un commento ironico o meno. Io vorrei scrivere della mia esperienza sulle crypto, perche' e' un argomento che sto conoscendo e che, toccandomi di persona, mi aiutera' a scrivere contenuti originali. In ogni caso, grazie dell'incoraggiamento :-)

Nessuna ironia. Sono tra i curiosi che ha solo da imparare in fatto di crypto.

Ti ringrazio per la precisazione. Non essendoci il tono naturalmento nello scritto, non capivo se ci fosse ironia. Comunque io non ho molto da insegnare. Approfondirò e ne darò conto sul mio blog. Se mi seguirai impareremo insieme. Grazie ancora per il tuo commento.

Congratulations @supervideochat! You have completed some achievement on Steemit and have been rewarded with new badge(s) :

Award for the number of comments

Click on any badge to view your own Board of Honor on SteemitBoard.
For more information about SteemitBoard, click here

If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

By upvoting this notification, you can help all Steemit users. Learn how here!

@supervideochat felice di averti introdotto a Steemit. Effettivamente il mio canale non è nato per le criptovalute, ma si è evoluto in quella direzione :)
Che dire, nelle criptovalute ci sono persone di estrazione diversa, e anche questo fatto di essere multidisciplinari le rende molto interessanti.