Una molecola al posto del petrolio?

in ita •  13 days ago

Chissà se è la volta buona, nella ricerca di fonti rinnovabili gli sforzi mai come ora sono davvero enormi e cerca di qua, cerca di la, qualcosa se non altro per questioni statistiche si dovrà pur trovare.

Da oltre un anno il MIT e scienziati Svedesi hanno messo a punto un prototipo di molecole, o per meglio dire un fluido chiamato solar thermal fuel, o tradotto in modo letterale "carburante termico solare". Si tratta infatti di un liquido con particolari molecole, che colpite dall'irraggiamento solare si modificano a livello atomico cambiando la loro struttura. Questo cambiamento, stando alle ricerche, rimane tale anche quando il liquido si raffredda. Si ipotizza che questo stato possa essere mantenuto per quasi 20 anni. Una volta che il liquido viene in contatto con un catalizzatore, le molecole ritornano al loro stato originale, ma questo cambiamento produce calore.

sunset-2180346_1920.jpg
Immagine creative commons CC0

Al momento si parla di 63° Celsius che è parecchio, ma stando ai ricercatori ci sono ampi margini, sicuramente tali da arrivare a 110°. In pratica solo per trasporre il concetto con una applicazione reale, si potrebbe riscaldare la casa praticamente ad una frazione di costo e con un impatto ambientale praticamente nullo.

Il liquido una volta utilizzato torna ad essere pronto per un nuovo irraggiamento. Si parla di un parabola sul tetto che segue il sole, il liquido irraggiato viene scambiato con altro non modificato, sfruttando proprio il principio termico di base che conosciamo per far muovere i liquidi nei radiatori.

Al momento le proprietà del liquido non subirebbero un decadimento, almeno stando alle prove prototipali, il ciclo è stato ripetuto centinaia di volte senza che il catalizzatore o le molecole subiscano un degrado tale da renderlo inutilizzabile.

E' stato stimato che già ora il prototipo abbia una resa di 250 Watt / Ora per chilogrammo, che comparato ad esempio con le fuel cell di Tesla nelle sue vetture, sono il doppio della potenza erogata.

Chiaramente è un prototipo, prima di vedere l'impiego industriale ci vorrà molto tempo ancora, figurarsi quello domestico. Se tutto andasse bene forse un decennio.

I nomi che girano dietro a questo progetto sono importanti, e lo stesso MIT e uiversità svedesi, con personaggi di spicco a livello scientifico, quindi le basi sarebbero solide. Resta da vedere se nello sviluppo non saltino fuori dei "vulnus" che ne impediscano l'utilizzo o che lo rendano difficoltoso. Se per una volta ci dice bene, questa scoperta davvero potrebbe cambiare il volto del pianeta. In meglio.

fonte https://www.sciencealert.com/scientists-create-liquid-fuel-that-can-store-the-sun-s-energy-for-up-to-18-years

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  




This post has been voted on by the SteemSTEM curation team and voting trail in collaboration with @curie.

If you appreciate the work we are doing then consider voting both projects for witness by selecting stem.witness and curie!

For additional information please join us on the SteemSTEM discord and to get to know the rest of the community!