Diamo il benvenuto a "Curation Qualitativa Italiana", la prima iniziativa reale di curation totalmente decentralizzata

in #ita3 years ago

CQI.png

Annunciamo che dalla prossima settimana, tutte le attività automatizzate su @steemit-italia, cesseranno di funzionare, almeno per come sono concepite attualmente.

Sì, avete capito bene: il bot di voto autogestito, smetterà di funzionare, mentre il nostro trail subirà importanti cambiamenti.

Steemit e Curation: quasi un ossimoro

Steemit è progettata per essere una piattaforma di blogging dove chi scrive viene votato e riceve una ricompensa economica: questo concetto è stato denaturato dal meccanismo secondo il quale "quanto più il tuo account è grosso, tanto più guadagni a discapito degli altri".

Partiamo con una definizione cardine, quella del termine “curation”. "Curation" non trova una traduzione italiana: vuol dire “fare una selezione” ed in genere si riferisce a oggetti o contenuti di qualsiasi tipo che devono essere scelti rispetto ad altri. Qualsiasi tipo di processo selettivo che “mostra” lavori che sono migliori rispetto ad altri, può essere definito curation. Su Steemit, il concetto è rivolto alla “scoperta” di elaborati buoni ma poco in vista: per questo motivo esiste il timing dei 15 minuti, oltre il quale il voto del curatore garantisce un premio maggiore soprattutto se non ci sono stati altri voti in precedenza; è un meccanismo per favorire la messa in risalto, appunto, di post poco noti e farli entrare nella pagina dei "trending".

Per lo stesso motivo, Curie ed altre community nate per supportare gli stessi Steemians, cercano contenuti da parte di autori poco conosciuti da poter votare e promuovere. La curation qui su Steemit è intesa quindi come ricercare contenuti pregiati di autori sconosciuti e portarli alla luce: nulla a che fare con aggiungere premi su premi ad autori già ampiamente ricompensati e noti!

La presenza dei trail di voto, di voti di scambio e in genere di qualsiasi sistema automatizzato, danneggia irrimediabilmente lo stesso scrittore: scrivo un contenuto (che può essere scarso o eccellente) e la differenza sul premio non la fa (nella maggior parte dei casi) l'elaborato, ma le amicizie che ho su Steemit oppure i trail di cui usufruisco. Di conseguenza lo scrittore viene privato di un reale feedback sul suo elaborato (criticare diventa pericoloso: puoi inimicarti un altro utente e quindi perdere il suo voto), viene privato della soddisfazione di avere lettori veri, viene privato della motivazione a scrivere contenuti sempre più di qualità (perchè tanto, non conta quella a conti fatti ma solo il "giro" che hai).

Attenzione: qui non si vuole criticare l'uso di bot, trail, voti di scambio o chi vota il proprio conoscente. Si sta parlando di curation reale, che è tutt'altra cosa, e analizzando la situazione.

Molte community (anche la nostra, fino ad ora) sono organizzate intorno a trail, bot e altri sistemi che vengono definiti "curation" ma che in realtà sono semplicemente mezzi per guadagnare pochi spiccioli con zero fatica. La maggior parte dei voti grossi infatti, vengono elargiti da community che premiano la qualità dei contenuti attraverso processi di curation reale, con un team che legge, giudica, e premia. Anche in questo caso, però, si parla di voti di trail: tanti utenti che non leggeranno il post su cui è finito il loro voto, ma che si fidano del lavoro di selezione di un team di esperti. Il male minore insomma. Le stesse leghe di curation, in tutte le salse, puntano a promuovere l'utilizzo del proprio voto su utenti, pre-identificati, che si sa otterranno un grosso premio, in maniera tale da aumentare il proprio premio di curatore. Capirete che di "scovare contenuti eccellenti e metterli in risalto", non c'è proprio nulla.

In ultimo, arriva la "stangata" HF20: se da un lato l'aggiornamento porta numerose ed interessanti novità, dall'altro rende ancora più difficile per l'utente neo-iscritto o con un ridotto numero di SP, riuscire a crescere tramite curation e partecipare a trail di voto. I nuovi utenti infatti, avranno a malapena gli RC per riuscire a compiere le più banali operazioni sulla piattaforma, figurarsi andare a votare decine di post e lasciare tanti commenti.

E poi...vi siete mai chiesti come mai da un bel po' di tempo è scomparso da Steemit l'icona che mostrava il numero di visualizzazioni del post, che era sempre estremamente basso rispetto il numero di voti ricevuti?


Invece di provare a migliorare il sistema di visualizzazioni, che aveva le sue lacune, è stato completamente eliminato!

La situazione italiana

Noi Italiani siamo persone semplici, molto spesso non guardiamo al di là della punta del nostro naso. Cerchiamo quasi sempre la via più semplice per ottenere risultato, per questo progetti che si basano su zero fatica e (basso) rendimento, sono il nostro pane quotidiano.

È sul principio di dare un premio a tutti gli utenti che partecipassero al nostro trail che abbiamo ideato il nostro bot, tuttavia questo sistema presenta diverse falle: non stimola la lettura dei post, non stimola l'interazione tra gli utenti e non stimola la creazione di contenuti migliori, che sono tutti obiettivi che come gruppo vorremmo perseguire. Senza contare che l'unirsi al nostro trail ha creato uno stupido fazionismo all'interno della community italiana con la maggior parte degli utenti che non so per quale arcano motivo, si sentono obbligati a "schierarsi" in maniera più o meno palese nei confronti di uno o dell'altro gruppo: comportamento fomentato a più riprese da alcuni personaggi poco intelligenti e da cui noi, come staff, ci estraniamo totalmente.

Per noi non esiste l'utente di tale "community", esiste l'utente che scrive in italiano: tutta l'utenza italiana infatti partecipa ad iniziative di diversi gruppi su Steemit e non ci è ben chiaro il motivo di questa chiusura, che è estremamente dannosa non solo per la community italiana ma per tutto l'ecosistema di steemit. Ma su questo, noi non possiamo fare nulla, è la mentalità di alcuni italiani che deve maturare.

Riguardo l'aspetto Curation, da qualche mese a questa parte, lo staff di @steemit-italia è diventato il team curation italiano del gruppo Curation Collective e siamo stati messi di fronte, in maniera brutale, a confrontare la qualità dei post italiani con quelli internazionali. Questa risulta, ad un esame obiettivo, estremamente bassa pur non venendo percepita come tale perché, tra giri di voti di scambio, amicizie, progetti nati per , esiste il meccanismo del commentare sempre in maniera positiva e votare/premiare anche i post che non lo meritano. Ovviamente non si può fare di tutta l'erba un fascio, ma l'andazzo generale è questo e nessuno che abbia un minimo di autocritica può negarlo.

Anche prima avevamo accennato alle diverse Curation League ed abbiamo espresso su come, ad un'analisi obiettiva delle cose, questi sistemi ideati in questo modo, non facessero bene alla piattaforma Steemit.

Non un semplice progetto, ma filosofia: "Curation Qualitativa Italiana" o CQI

Forse il nome non sarà accattivante, ma rappresenta al massimo ciò che vogliamo fare. In questa nuova iniziativa non ci sarà una reale organizzazione al vertice e la vera parte del lavoro la farete voi (e noi) utenti di Steemit, utilizzando questa piattaforma per come idealmente dovrebbe essere usata.

Sul server discord di @steemit-italia verranno create, per ora, 4 stanze "speciali" che raccolgono, secondo noi, la maggior parte delle categorie dei post prodotti:

  • curation-arte
  • curation-scienza
  • curation-narrativa
  • curation-varie

In ogni canale, gli utenti potranno condividere unicamente post di altri utenti, che hanno già letto, votato al 100% e ritengono meritevoli del voto anche degli altri utenti. Per pubblicizzare i propri post, c'è il canale post-promotions.

Ogni utente, in base ai propri interessi o a cosa vuole leggere, può navigare in questi canali e leggere questi post che sono stati già letti e apprezzati da almeno un utente. Ma non finisce qui.

Gli utenti che voteranno con un voto al 100% questi post "curati" in prima istanza da altri autori, metteranno un emoticon personale come reazione, sotto il link del post. In questo modo, tutti avranno visivamente un impatto che indica quanto è stato apprezzato un post, semplicemente vedendo quante emoticon ci sono sotto!

test.png
Esempio di come utilizzare i nuovi canali, ogni utente metterà una reazione diversa al post, una volta che lo ha votato al 100%

Ovviamente gli utenti che utilizzeranno il canale in modo improprio, verranno banditi da esso.

Ad intervalli di tempo prestabiliti, pubblicheremo un report sui post che gli utenti hanno votato di più, che riceveranno, come premio, il voto del solo account di @steemit-italia. Non ci saranno premi per chi vota di più: questa iniziativa non mira a stressare il meccanismo di curation per ottenere un tornaconto, ma per fare curation reale, qualitativa. Per questo motivo, non ci aspettiamo che gli utenti votino con tante volte al giorno, ma questi pochi voti saranno sicuramente quelli più importanti per la crescita della community in senso qualitativo.

L'iniziativa ovviamente è aperta a tutti e per partecipare basta solo che abbiate letto e apprezzato il post e che lo abbiate votato (in manuale o via sistemi automatizzati) al 100%.

Gli utenti che seguono il trail di @steemit-italia saranno liberi di seguirlo ancora, alla percentuale ed al modo che che vorranno, sapendo che voteremo i post più votati o che riteniamo meritevoli di cui sopra con l'account principale al 100%.

Inoltre, data l'assenza di un supporto esterno al nostro account e considerando che il trail si svuoterà, invogliamo a delegare gli utenti che vogliono supportare questa iniziativa a delegare, anche pochi SP, al nostro account principale.

Certo, potrebbe continuare ad esserci il voto di scambio tra utenti, ma il fatto di dare un proprio voto al 100% dovrebbe arginare la cosa; inoltre ci sono tantissimi altri progetti e sistemi per guadagnare in questi modi, chi partecipa a questa iniziativa lo fa semplicemente per aderire allo spirito di essa.

Ci auguriamo di non aver deluso gli utenti che partecipavano al nostro voto autogestito, ma pensiamo che nel nostro piccolo dobbiamo creare qualcosa che miri a creare un ambiente che tuteli gli autori e promuova la lettura, piuttosto che far guadagnare pochi centesimi abbassando la qualità dei contenuti generali.

La decentralizzazione nella decentralizzazione

Blockchain viene spesso inserita nel contesto di una frase nella quale si trova la parola decentralizzata: ma è veramente così? Finchè grossi stakes di coin apparterranno a pochi elementi di una determinata blockchain, non ci sarà mai una vera e propria decentralizzazione. Questa iniziativa mira a promuovere, oltre che la qualità dei contenuti, ad invogliare a scrivere e leggere tutti gli Steemians, anche a far maturare il concetto che la decentralizzazione è reale solo quando non ci si deve preoccupare di quanti coin o token hanno nel proprio wallet gli altri utenti e quanto possono influenzare le nostre interazioni!

Sort:  

Ormai è un pochino di tempo che sono iscritta a Steemit e devo dire che una delle cose che mi piace fare di più è appunto la Curation.
Innanzitutto perché se si ha del tempo a disposizione da impiegare nella lettura di ogni singolo post è un modo per conoscere meglio la persona che ha scritto l'articolo, il suo pensiero e soprattutto creare un dibattito.
La cosa più importante, a mio avviso, è fare della curation qualitativa.
E' importante leggere, conoscere la persona che si ha "di fronte" ma è altrettanto importante cercare di dare consigli e critiche costruttive, rispettando la persona con cui si interagisce, ovviamente.
I primissimi tempi anche io sono incappata nell'errore di commentare ovunque, dopo tot tempo e mi ritrovavo puntualmente a dire le stesse classiche, banalissime frasi. Era vero quello che pensavo ma con il tempo ho capito che era anche altrettanto giusto scrivere qualcosa in più, interagire, consigliare, correggere, perché se qualcuno con il dovuto rispetto lo avesse fatto nei miei confronti mi avrebbe gratificata molto.
Da quel momento ho sempre cercato di fare questo. Motivo per il quale ultimamente, avendo poco tempo, ho veramente quasi azzerato questa cosa perché dare un giudizio ed un consiglio se si è letto velocemente o distrattamente un post non è carino e nemmeno corretto nei confronti della persona che ha impiegato del tempo per scriverlo.
Spero di ricominciare molto presto a fare curation qualitativa a pieno ritmo ma di sicuro questo è un discorso che condivido!
Spero tanto che questa iniziativa possa metter fine a dei piccoli "muri" che si sono creati e che, anzi, possa unire gli italiani, di qualsiasi comunità, a svolgere una curation di qualità!

Per noi non esiste l'utente di tale "community", esiste l'utente che scrive in italiano: tutta l'utenza italiana infatti partecipa ad iniziative di diversi gruppi su Steemit e non ci è ben chiaro il motivo di questa chiusura, che è estremamente dannosa non solo per la community italiana ma per tutto l'ecosistema di steemit. Ma su questo, noi non possiamo fare nulla, è la mentalità di alcuni italiani che deve maturare.

Che dire ? Per fortuna di queste lotte non ne sapevo nulla, comunque credo sia importante aprirsi anche alle altre comunità come occasione di crescita e miglioramento e l' idea della curation mi piace, così sarà come "recensire" i post più belli e dargli visibilità che non è certo un male, ho solo una domanda ma tutti noi potremmo consigliare post altrui e postarli nell' apposito canale discord oppure ci saranno tot persone delegate per scegliere i post più meritevoli?
^^

Si parlava di questo il giorno stesso in cui abbiamo pubblicato questo post.
Tutti gli utenti diventano "curatori" potendo segnalare nei canali i post che non solo gli sono piaciuti, ma che con spirito critico dovrebbero essere votati anche da altre persone. Al fine della messa in risalto, vengono contati solo i voti al 100%, così da limitare spam e voti inappropriati.
Lo spirito critico ci permette di giudicare un post in base la nostra competenza: se mi occupo di scienza, magari non segnalo un post di arte (anche se posso comunque votarlo, se mi è piaciuto).

Come ci è stato fatto notare da @voiceoff questo sistema estremamente libero può non essere vera curation se chi partecipa lo fa per alimentare un circuito "personale" o non ha le competenze adeguate per giudicare un post. Tuttavia crediamo che un'iniziativa che nasce con uno scopo e con un certo ideale dietro, attiri di più persone motivate e desiderose di cambiare le cose, piuttosto che malintenzionati: solo il tempo ci darà una risposta :)

Ti ringrazio per il commento, per noi è importantissimo ricevere feedback di utenti attivi come te!

Secondo me è giusto, inoltre promuover post buoni è meglio per tutti evita spam o post zero interessanti che già steemit ne pulula di suo XD

Hi @steemit-italia!

Your post was upvoted by @steem-ua, new Steem dApp, using UserAuthority for algorithmic post curation!
Your UA account score is currently 1.763 which ranks you at #29680 across all Steem accounts.
Your rank has improved 84 places in the last three days (old rank 29764).

In our last Algorithmic Curation Round, consisting of 324 contributions, your post is ranked at #265.

Evaluation of your UA score:
  • Only a few people are following you, try to convince more people with good work.
  • The readers like your work!
  • Try to work on user engagement: the more people that interact with you via the comments, the higher your UA score!

Feel free to join our @steem-ua Discord server

Bene! Sono d'accordo con lo spirito... è come dire: la piattaforma permette questo ma a me interessa quest'altro... e cercare di sperimentare modi per far emergere ciò che è il nostro reale interesse è sempre corretto...

grazie, il tuo commento è prezioso! cerchiamo di cambiare un po' le cose, come dici te si tratta di un esperimento!