Ricordi: Il Marchese Del Grillo

in #ita2 years ago

marchese.jpg


Esistono domeniche in cui la compagnia di amici, le battute, il cibo o le bevande (il vino soprattutto) ti fanno ricordare alcune scene di film. Ed è proprio oggi che mi è successo di ricordare una vecchia pellicola.
Correva l’anno 1981, ed all’epoca non esistevano restrizioni o avvisi sull’età che impedivano ai più giovani l’ingresso nelle sale cinematografiche (eccezion fatta per i film ose’). E fu così’ che un mio zio, che oggi non c’e’ più ed al quale ero molto legato, mi portò a vedere un film girato dal grande Mario Monicelli ovvero: il Marchese del Grillo.

div.png

E’ chiaro che oggi non ci sogneremmo mai di portare i nostri piccoli figli o i nostri nipoti a vedere film del genere, film dove la comicità ed il racconto in generale è coadiuvato da un’ironia volgare, cinica fino all’estremo ed eccessivamente grottesca.
Ma tant’è che, al di là del ricordo molto vago per quella prima visione, il Marchese del Grillo rimane per me, una delle pellicole viste e riviste in età adulta alla quale sono piacevolmente affezionato. La passione per questo film deriva anche ,e forse soprattutto, dall’interpretazione di uno dei più grandi attori comici italiani : Alberto Sordi.

Monicelli inscena una commedia traendo ispirazione da una figura realmente esistita, quella del Marchese Onofrio del Grillo vissuto nella Roma papalina all’epoca di Papa Pio VII (1742 – 1823). Il marchese interpretato dal grande Alberto Sordi, era un personaggio cinico dedito alle zingarate ed agli scherzi verso i popolani. Esso alternava i modi ed il linguaggio della nobiltà dell’epoca al linguaggio del popolo, quello volgare e goliardico. La frequentazione di bische e bordelli e le avventure in quella Roma “sporca” si contrasta fortemente con le origini della sua famiglia nobile e tradizionalista, costituita da una vecchia e dura madre ed una sorella e la di lei famiglia. Spesso sono proprio i familiari ad essere la vittima preferita degli scherzi del Marchese Onofrio che addirittura arriva a prendersi gioco dello stesso Papa Pio VII.

marchese2.PNG

La goliardia e l’audacia del Marchese viene meno soltanto dopo l’invasione francese capeggiata da Napoleone che regala in un certo senso un po’ di drammaticità quando la famiglia, Roma ed il Papa stesso, sono seriamente preoccupati per l’arrivo dell’armata francese.
Questa commedia scanzonata sembra esser stata scritta per Alberto Sordi che pare divertirsi interpretando un personaggio della mitologia romanesca. Anche un grande Stoppa nel ruolo del Papa regala attimi (seppur pochi, forse troppo) di comicità più raffinata. Sicuramente la pellicola non rappresenta il film top di Mario Monicelli nonostante gli ottimi costumi e l’interpretazione di Sordi e di tutti gli altri attori, almeno non all’altezza della saga di "Amici Miei" ovvero quella che racconta di 4 amici fiorentini dediti anch’essi a scherzi goliardici verso diversi malcapitati.

div.png

Vi lascio infine con quelle che sono le più esilaranti battute del Marchese Onofrio del Grillo e di altri personaggi:

“Chi se gratta la fronte c'ha le corna pronte!” cit. Ricciotto (Giorgio Gobbi)
“La giustizia non è di questo mondo, ma dell'altro.” Cit. Papa Pio VII (Paolo Stoppa)

Ed immancabilmente la mia preferita:

“io so' io, e voi non siete un cazzo!” cit. Marchese Onofrio del Grillo (Alberto Sordi)

A presto!

div.png

Fonte immagine uno (di copertina): CCO Creative Commons (leggi nota) - Pop Corn Tv
Fonte immagine due: CCO Creative Commons - Wikipedia
Nota Copyright immagini: I fotogrammi captati dalle pellicole divengono di pubblico dominio a partire dall'inizio dell'anno solare seguente al compimento del ventesimo anno dalla data di produzione (Legge 22 aprile 1941 n. 633)

Bannerfranky

Sort:  

Grande Albertone... e anche lo zio che ti ci portò a vederlo insieme a lui !

Mio padre me lo fece vedere...tipo 20 volte!
Veramente un bel film!!!
L'ultima citazione poi è fantastica!!😂

Grande franky
Quando getta le monete ai poveri?😂😂o quando portano il papa sulla portantina ahaha

Ce ne sono di scene esilaranti, quella dell'ebanista Aronne Piterno mi fa morire...

Ahaha vero 😂😂
Comunque Monicelli aveva un curioso mondo nella sua testa😂
Oltre ad aver avuto attori in grando di interpretarlo

secondo me la scena di Gasperino er Carbonaro che si sveglia al castello è un capolavoro.

Bel ricordo ❤️😘

Si quella parte è interpretata magificamente....

Un film mitico!!!

E pensa che io non lo avevo mai visto fino a un paio di anni fa!!

Eheheh almeno ti è piaciuto?

Sì molto! 😁

Congratulations @franky4dita! You have completed some achievement on Steemit and have been rewarded with new badge(s) :

Award for the number of posts published

Click on any badge to view your own Board of Honor on SteemitBoard.
For more information about SteemitBoard, click here

If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

By upvoting this notification, you can help all Steemit users. Learn how here!

ahhahaa bellissimo
la scena del vespasiano vicino teatro marcello è stupenda 😂

Coin Marketplace

STEEM 0.21
TRX 0.02
BTC 11602.64
ETH 378.85
SBD 1.05