Another my passion: Manga (ENG-ITA)

in #ita4 years ago

ENGLISH

Hi Steemians!

Here I am with another article! This time I change genre completely speaking of another of my passion that is that of the manga. I started reading them around 12 and I remember that the first ever manga I read was Ranma ½, does anyone remember it? I'll : talk about this boyrief summary: the story talks about a boy named Ranma who, due to a fall in a pool of magical water during a martial arts training, with cold water becomes a woman and when he bathes with hot one back to be a boy. In addition to this develops a love / hate story between Ranma and a girl named Akane. If you ever get the chance to read it or watch the animated series do it because it's really fun!
For those that do not know the subject and wanted to deepen I leave some information that I hope will be useful.
In Japan with the term "manga" (literally: derisive images) we define all comics regardless of the topics covered that are many, in fact we can find manga that talk about romance or stories for kids moving from thrillers to erotic. In Japan the manga are released in specialized magazines and when a series succeeds in achieving a good success it is published in volumes (as you have already seen in comic books or newsstands) called "tankobon".
Compared to a western comic, a manga reads the other way around, so we start from the last page and read from right to left, but always from top to bottom. Do not worry! After a few pages the reading is automatic! Generally, almost all manga are in black and white, because, as I said before, they are published in magazines that serve to attract potential readers and not being sure of any success they prefer not to face unnecessary expenses such the coloring.
For those who have already seen a manga will have surely noticed that on the back appear as "shonen", "shojo" and "seinen" (just to mention the three most famous categories), what do they mean? We proceed with order: with the term "shonen" (boy) indicate the manga that generally have a male protagonist usually between the ages of eleven and sixteen. This boy must reach a goal and during the journey that will lead him to the finish line he will have to face a series of trials and vicissitudes. An example of shonen that, I'm sure, do you know well? Dragonball!

IMG_20180205_134155.jpg
A shonen manga

The term "seinen" (adult) indicates those manga suitable for an adult audience or in any case over the age of eighteen. The issues are often very complex and very focused on psychology. They can also be very violent and this involves a difficult transposition of the manga to the animated series because of the censorship (at least here in Italy). An example of seinen is Berserk.
Finally, the term "shojo" (girl) refers to manga for a female audience over the age of eleven. Even here the themes may be the most diverse, but we always focus on the sentimental sphere of the protagonist in question, but never lose sight of the plot that is horror or romantic. An example for this kind can be Yui virtual girl.
Well, I hope I was not boring and intrigued!

I hope that you liked my article! See next time!
Photos are my property.
@frafra

ITALIANO

Ciao Steemians!

Eccomi qui con un altro articolo! Questa volta cambio completamente genere parlandovi di un'altra mia passione che è quella dei manga. Ho iniziato a leggerli intorno ai 12 anni e ricordo che il primo manga in assoluto che ho letto è stato Ranma ½, qualcuno lo ricorda? Ve lo racconto in breve: parla di questo ragazzo di nome Ranma che, a causa di una caduta dentro una pozza di acqua magica durante un allenamento di arti marziali, con l'acqua fredda diventa una donna e quando viene a contatto con quella calda torna ad essere un ragazzo. Oltre a questo si sviluppa una storia di amore/odio tra Ranma e una ragazza di nome Akane. Se vi dovesse mai capitare l'occasione di leggerlo o di guardare la serie animata fatelo perchè è davvero divertente!
Per chi fosse digiuno dell'argomento e lo volesse approfondire lascio qualche informazione che spero possa essere utile.
In Giappone con il termine “manga” (letteralmente: immagini derisorie) si definiscono tutti i fumetti a prescindere dagli argomenti trattati che sono molteplici, infatti possiamo trovare manga che parlano di romanticismo oppure storie per ragazzi passando dai thriller agli erotici. In Giappone i manga vengono fatti uscire in riviste specializzate e quando una serie riesce a raggiungere un discreto successo viene pubblicata in volumi (come avrete già visto in fumetterie o edicole) detti “tankobon”.
Rispetto ad un fumetto occidentale, un manga si legge al contrario, quindi si parte dall'ultima pagina e si legge da destra verso sinistra, ma sempre dall'alto al basso. Non preoccupatevi! Dopo poche pagine la lettura è automatica! Generalmente quasi tutti i manga sono in bianco e nero, questo perché, come dicevo prima, vengono pubblicati in riviste che servono ad attirare potenziali lettori e non essendo sicuri di un eventuale successo preferiscono non affrontare spese inutili come quella della colorazione.
Per chi invece ha già visto un manga avrà sicuramente notato che sul dorso appaiono diciture come “shonen”, “shojo” e “seinen” (solo per citare le tre categorie più famose), cosa vogliono dire? Procediamo con ordine: con il termine “shonen” (ragazzo) si indicano i manga che generalmente hanno un protagonista maschile di solito tra gli undici e i sedici anni. Questo ragazzo deve raggiungere un obiettivo e durante il percorso che lo porterà al traguardo dovrà affrontare una serie di prove e peripezie. Un esempio di shonen che, sono sicura, conoscete bene? Dragonball!

IMG_20180205_134155.jpg
Ecco un esempio di shonen

Con il termine “seinen” (maggiorenne) si indicano quei manga adatti ad un pubblico adulto o comunque sopra i diciotto anni. Le tematiche sono spesso molto complesse e molto incentrate sulla psicologia. Possono essere anche molto violenti e questo comporta una difficile trasposizione del manga alla serie animata per via della censura (per lo meno qui in Italia). Un esempio di seinen è Berserk.
Infine con il termine “shojo” (ragazza) si fa riferimento ai manga per un pubblico femminile di età superiore agli undici anni. Anche qui le tematiche possono essere le più disparate, ma ci si focalizza sempre sulla sfera sentimentale della protagonista in questione, senza però mai perdere di vista la trama che sia horror o romantica. Un esempio per questo genere può essere Yui ragazza virtuale.
Bene, spero di non essere stata noiosa e di avervi incuriositi!

Buona lettura, al prossimo post!
Tutte le foto sono di mia proprietà.
@frafra

Sort:  

Ciao @frafra, leggere manga è una bella passione.
Ricordo bene Ranma ½. :)

Ciao! Ranma 1/2 era favoloso, anche a te piacciono i manga?

Si, i manga mi piacciono molto.
Quali sono i tuoi manga preferiti?

Mi sono piaciuti molto Death Note e Hellsing. Adesso sto seguendo Seven Deadly Sins, Black Clover e uno nuovissimo che se non hai già ti consiglio che si chiama the Promised Neverland.

Nice! I've never read the Ranma 1/2 manga, but I watched a bit of the anime. Berserk is great too, but I've unfortunately never watched or read it. This wasn't boring at all. Don't be so hard on yourself! You did a fine job at describing the basic genres. Look forward to more of your blog posts in the future.

Coin Marketplace

STEEM 0.26
TRX 0.07
JST 0.033
BTC 23911.06
ETH 1781.54
USDT 1.00
SBD 3.29