La blockchain, valore aggiunto e possibilità di riscatto per il vino italiano

in #blockchain3 years ago (edited)

L’italia, sul tema vino e soprattutto valore del vino, ha molto da recuperare rispetto agli amati/odiati cugini francesi. Ancora oggi il valore medio delle esportazioni di vino francesi è tre volte quello delle nostre, e non tanto per la qualità – spesso simile – quanto ovviamente per una maggiore strutturazione commerciale, economica, di brand e di profondità nell’immaginario collettivo.

Una rendita di posizione, quella francese, difficile da scardinare con un semplice e tradizionale lavoro di marketing. C’è bisogno di un salto, una rivoluzione, sarebbe bene quindi che le cantine italiane – almeno quelle in grado di farlo per struttura e mentalità – avviino subito un processo di avvicinamento alla blockchain.
I motivi sono diversi, il primo e fondamentale è la capacità del sistema di garantire su più fronti il monitoraggio della produzione ma anche la trasparenza del mercato. Per il vino questo diventa sempre più fondamentale, soprattutto per le etichette di altissimo pregio sempre più vittima di contraffazione, furti e scambi non convenzionali.
Il sistema delle informazioni è, subito dopo, il campo di sviluppo potenzialmente più interessante. Un mercato in cui gli intermediari fanno ancora oggi il bello e il cattivo tempo in certi Paesi, la blockchain può aiutare ad aprire porte finora rimaste chiuse. Spazzando via un sistema stratificato e apparentemente immutabile.
In fin dei conti, quindi, la blockchain ha già oggi una serie di vantaggi molto interessanti per il sistema del vino italiano, che potranno solo crescere e diventare più importanti. D’altronde la tecnologia è forse solo agli inizi, chissà dove potrà arrivare nello sviluppo di un nuovo mercato più meritocratico, trasparente, libero. Sarebbe bene che, ai piani alti dell’enologia tricolore, ci si cominciasse a pensare seriamente…

(foto dell'autore)
Posted using Partiko Android

Sort:  

si hai in parte ragione....secondo me i nostri vini non hanno niente da invidiare a quelli francesi e neanche allo champagne

Diciamo che potreemmo fare decisamente meglio per proporli, confezionarli, insomma per tutto quello che è "oltre" il prodotto in sé. Poi si può discutere anche di qualità media, ma insomma ce la caviamo bene! :-D

hai ragione sul fatto che non siamo maestri in confezioni e public relation...occorre migliorare senz'altro

Coin Marketplace

STEEM 0.22
TRX 0.06
JST 0.028
BTC 19276.89
ETH 1309.64
USDT 1.00
SBD 2.44