How Has Steem Impacted My Life

in #steemimpact27 days ago (edited)

Tunnel Wave.png


March 2018.
No Facebook.
No Twitter.
No Instagram.
Zero social media activity.
Fascinated by blockchain technology and ready to get involved, I decide to subscribe to steemit.
Long waiting time and after a few weeks I become my digital identity presents itself to the world.
Born @serialfiller. A nickname that had always fascinated me and that I had used sporadically in the past in some forums and things like that. The etymology comes from my great passion for the world of TV series. "Serial" comes from there. "Filler" also. The latter is just a type of so-called "filler" episode that detaches itself from the horizontal plot of the TV series itself, generating an episode that is very detached from the general tone and the main story. I thought to tie them to recall the word "serialkiller", the main term of the first TV series I fell in love with over 10 years ago: Dexter. For those who didn't know it, the protagonist Dexter Morgan was called the serialkiller of serial killers.
Here's why @serialfiller immediately seemed to me a perfect name, identity.
And that's exactly the identity that I wanted to show you all here on steemit. A great fan of TV series, and cinema, with a great desire to write and sometimes go off the TV and cinema tracks.
I was lucky enough to come across a small but granite Italian community right away. As an Italian this was very important. It allowed me to quickly understand the dynamics of this platform and to become more and more curious about the cryptovalute and blockchain universe.
Today I am no longer part of that community. Also this event, very disappointing and brutal, has allowed me to grow and has been a great teaching. I had good times, I learned a lot and met very good users, or rather very good people. When I realized that in that space there was room for very few things that I thought were important for the future I started to propose and polemicize almost daily. The clash was inevitable and that parenthesis ended dramatically. I don't regret that event, nor do I regret the time spent organizing projects, bringing ideas forward, getting to know users. A beautiful and important chapter in my steemit path but as every chapter has had its end. My wish for myself is to continue writing this book that I started almost 2 years ago.
But what were the most important pages of this novel? A novel of formation in some ways. A curious person, who had never used a social before. A boy who plunged into the dense woods made of 1 and zero and who tried to have his say.
Constancy is the one that still keeps me going and makes me look at my future on steemit with optimism. In 2 years I wrote every day. I think I've only "skipped" 4-5 days. When I think back to everything I've published, I get chills. I look at all that river of digital ink with pride but also with some skepticism. On the one hand, I'm proud to have discovered that I have so much to say, so many things to talk about. On the other hand, I wonder if all that time spent behind a keyboard has actually been used in the best way.
It's a question that has often puzzled me. Sometimes I thought about leaving this platform because I didn't think it was paying back enough of my efforts.
In these 2 years I have accumulated about 15000 steems. More or less earned thanks to my posts and with some unimportant investments on my part. I have reached almost 1000 followers and found some users with whom I can exchange opinions and design projects on steemit. On the other hand, however, I found the participation in my posts to be minimal and the earnings to be derisory. To think that 2 years ago steem was worth 50 times more than now leaves a bitter taste in my mouth. Thinking that on posts that I thought were excellent often there was interaction, nothing disappointed me. They are small pages, paragraphs of this novel of mine. A novel that had as a minimum common denominator the passion for cinema and television. I discovered the @jayplaco project and the tokens aaa and jjm led by the @virus707 account, tokens that I recommend everyone to buy or earn. I discovered the vision of @fedesox and its mstk project aimed at stimulating interaction between users. I created niche projects together with @ilnegro, an extraordinary user with whom we have been carrying on @storychain within the Italian community for over 1 year. Together with him I plunged into a new collective experience called @steempossible and brought to everyone's attention with the @themagazine account. Many beautiful bittersweet challenges, like this whole adventure.
Sweetest sensation to discover that you are so sweet.
Very bitter that gap that has often been created between the offer in terms of content and interaction, the reaction of the audience.
I have learned that we are all here first and foremost to look for profit. A lesson I learned from my own failures. People who were attracted to a project but abandoned it even before it started because it brought a few steems in their wallet. So much courage in the preparation of an idea, of a project but that immediately vanished when the highest bidder showed up. An interesting microcosm that in my opinion represents an important image of our fluid, disintegrated and increasingly impersonal society.
Steemit, however, offered me the chance to better understand some sides of myself. My passions. My ability to transmit them. To tell them. I discovered I was able to interact with the world, to focus things from my personal and special point of view. I have discovered that I am not alone in some things and that I am even more alone than I thought in others.
Steemit, however, has become an integral and fundamental part of my quotidinianeity.
Even now, as I'm writing this post for @theycallmedan, I realize that I'm acting as steemit, that I'm taking time away from something else to write an article for all of you, but maybe especially for me.
Perhaps more than a training novel, this experience represents a journey. A journey that has led me to discover new destinations and that could last much longer or be a starting point to explore something else.
The present is called steemit, the future will still be called @serialfiller, wherever there is an Earth fertile enough to allow me to put some roots, a bit like Dr. Manhattan all alone on Mars had managed to do.

Marzo 2018.
No Facebook.
No Twitter.
No Instagram.
Zero attività sui social media.
Affascinato dalla tecnologia blockchain e pronto a mettermi in gioco, decido di iscrivermi a steemit.
Lunghissimo tempo di attesa e dopo qualche settimana divento la mia identità digitale si presenta al mondo.
Nasce @serialfiller. Un nickname che mi aveva sempre affascinato e che avevo usato sporadicamente in passato in qualche forum e cose di questo genere. L'etimologia deriva dalla mia grandissima passione verso il mondo delle serie tv. "Serial" nasce da li. "Filler" anche. Quest'ultimo altro non è che una tipologia di episodio cosiddetto "filler" che si distacca dalla trama orizzontale della serie tv stessa, generando un episodio molto avulso dal tono generale e dalla storia principale. Ho pensato di legarli per richiamare la parola "serialkiller", termine portante della prima serie tv di cui mi sono innamorato oltre 10 anni fa: Dexter. Per chi non lo sapesse, il protagonista Dexter Morgan, era definito il serialkiller dei serialkiller.
Ecco perchè @serialfiller mi è da subito sembrato un nome perfetto, identitario.
Ed è proprio quella l'identità che ho voluto mostrare a tutti voi qui su steemit. Un grande appassionato di serie tv, e di cinema, con tanta voglia di scrivere e di andare ogni tanto fuori dai binari televisivi e cinematografici.
Ho avuto la fortuna di imbattermi da subito in una piccola ma granitica comunità italiana. Da italiano questo è stato molto importante. Mi ha permesso di comprendere rapidamente le dinamiche di questa piattaforma e di incuriosirmi sempre di più rispetto all'universo cryptovalute e blockchain.
Oggi non faccio più parte di quella comunità. Anche questo evento, molto deludente e brutale, mi ha permesso di crescere ed è stato di grande insegnamento. Ho trascorso bei momenti, ho imparato molto e conosciuto ottimi utenti, o meglio ottime persone. Quando ho realizzato che in quello spazio c'era posto per pochissime cose che credevo importanti per il futuro ho iniziato a proporre e polemizzare quasi quotidianamente. Lo scontro è stato inevitabile e quella parentesi si è chiusa drammaticamente. Non rimpiango quell'evento ne rimpiango il tempo speso ad organizzare progetti, portare avanti idee, conoscere utenti. Un capitolo bello e importante nel mio percorso steemit ma che come ogni capitolo ha avuto una sua fine. L'augurio che faccio a me stesso è di continuare a scrivere questo libro iniziato quasi 2 anni fa.
Ma quali sono state le pagine più importanti di questo romanzo? Un romanzo di formazione per certi versi. Una persona curiosa, che mai aveva utilizzato un social prima d'ora. Un ragazzo piombato nel fitto bosco fatto di 1 e di zero e che ha provato a dire la sua.
La costanza è quella che ancora oggi mi fa andare avanti e mi fa guardare al mio futuro su steemit con ottimismo. In 2 anni ho scritto tutti i giorni. Credo di aver "saltato" solo 4-5 giorni. Se ripenso a tutto quello che ho pubblicato mi vengono i brividi. Guardo a tutto quel fiume di inchiostro digitale con orgoglio ma anche con un po di scetticismo. Da un lato sono fiero di aver scoperto di aver cosi tanto da dire, cosi tanti argomenti di cui parlare. Dall'altro mi chiedo se tutto quel tempo trascorso dietro una tastiera sia effettivamente stato usato nella maniera migliore.
E' una domanda che spesse volte mi ha lasciato perplesso. A volte ho pensato di abbandonare questa piattaforma proprio perchè credevo non mi stesse ripagando abbastanza degli sforzi.
In questi 2 anni ho accumulato circa 15000 steem. Più o meno guadagnati grazie ai miei post e con qualche investimento poco importante da parte mia. Ho raggiunto quasi 1000 followers e trovato qualche utente con cui scambiare opinioni e ideare progetti su steemit. D'altra parte, però, ho trovato minima la partecipazione ai miei post ed irrisorio il guadagno. Pensare che 2 anni fa lo steem valesse 50 volte in più rispetto ad ora lascia l'amaro in bocca. Pensare che su post che ritenevo eccellenti spesso ci sia stata interazione nulla mi ha molto deluso. Sono piccole pagine, paragrafi di questo mio romanzo. Un romanzo che ha avuto come minimo comun denominatore la passione per il cinema e la televisione. Ho scoperto il progetto di @jayplaco ed i token aaa e jjm capitanati dall'account di @virus707, token che consiglio a tutti di acquistare o guadagnare. Ho scoperto la visione di @fedesox e del suo progetto mstk volto proprio a stimolare l'interazione tra gli utenti. Ho ideato progetti di nicchia insieme ad @ilnegro, un utente straordinario con il quale da oltre 1 anno portiamo avanti @storychain all'interno della comunità italiana. Insieme a lui mi son tuffato in una nuova esperienza collettiva denominata @steempossible e portata all'attenzione di tutti con l'account @themagazine.Tante belle sfide dal sapore dolce-amaro, come tutta questa avventura.
Dolcissima sensazione quella di scoprire di essere cosi pieno di iniziative.
Molto amaro quel vuoto che spesso si è creato tra l'offerta in termini di contenuti e l'interazione, la reazione del pubblico.
Ho imparato che tutti siam qui innanzitutto per cercare il guadagno. Una lezione che ho imparato dai miei stessi fallimenti. Persone attratte da un progetto ma che lo hanno abbandonato ancor prima di iniziare perchè portava pochi steem nel proprio wallet. Tanto coraggio in fase di preparazione di un'idea, di un progetto ma che subito svaniva quando si presentava il miglior offerente. Un microcosmo interessante che secondo me rappresenta un importante immagine della nostra società fluida, disgregata e sempre più impersonale.
Steemit mi ha però offerto la possibilità di capire meglio alcuni lati di me stesso. Le mie passioni. La mia capacità di trasmetterle. Di raccontarle. Ho scoperto di essere capace di interagire con il mondo, di mettere a fuoco le cose dal mio personale e speciale punto di vista. Ho scoperto di non essere solo su alcune cose e di essere ancora più solo di quel che pensavo su altre.
Steemit è però diventata parte integrante e fondamentale della mia quotidinianeità.
Tuttora, mentre sto scrivendo questo post per @theycallmedan, mi rendo conto di agire in funzione di steemit, di sottrarre del tempo ad altro per scrivere un articolo per tutti voi ma forse soprattutto per me.
Forse più che un romanzo di formazione, questa esperienza rappresenta un viaggio. Un viaggio che mi ha portato a scoprire nuove mete e che potrebbe durare ancora a lungo o essere un punto di partenza per esplorare altro.
Il presente si chiama steemit, il futuro si chiamerà ancora @serialfiller, ovunque ci sia una Terra abbastanza fertile da permettermi di mettere qualche radice, un po come il Dr. Manhattan tutto solo su Marte era riuscito a fare.

STEEMPOSSIBLE STORYCHAIN THEMAGAZINE.png

Life isn't a train. It's a shit tornado full of gold..png

Sort:  

Complimenti bel post...mi è piaciuto molto leggere la tua storia su Steem.
Ciò che traspare è il tuo amore per la piattaforma e per la scrittura.
Ogni cosa che decidiamo di fare è sempre un viaggio con e dentro noi stessi...
Bravo @serialfiller
!BEER
!DERANGED
!MARLIANS
!trdo

Una bella storia davvero @serialfiller ed anzi, dimostra che in questa tua scoperta di te stesso, tra tanti alti e bassi non hai mai mollato.

Questo dice davvero tutto sul tipo di persona che si trova dietro il nickname.

Caparbietà, voglia di mettersi in gioco...sono tutte qualità che in un universo come questo ripagano alla lunga chi sa davvero aspettare e costruire, non è un momento facile per le crypto, nemmeno per monete grosse che hanno l'attenzione sotto le scarpe, STEEM purtroppo da una sensazione ancora peggiore perchè si tratta di base, di un social...

La situazione italiana soprattutto.

Una piattaforma che però in questi anni si è evoluta e sta mettendo radici anche in altri settori con successo e, mentre la parte blogging riprenderà a pieno regime come già successo nel prossimo bull market, ci sono molte altre cose qui per cui lottare.

Bel lavoro!

!BEER

Enjoyed reading the road you ended up on Steem platforms and why. How you derived the name you decided to use. Hope the future travel is as eventful as the two behind you @serialfiller

@tipu curate

Thank u very much for your comment and curation. I hope to enjoy myself on steemit for a very long time.

What a cool journey! how did you avoid the big 5? facebook and twitter and stuff?

Good question my dear @macchiata.
Maybe there are 2 reasons behind that choice:

  1. I prefer to "socialize" in person. I was (am) afraid to lost myself behind a keyboard.
  2. I think that every social could be a resource for everyone but only if we focused on the real purpose of the specific social. Unfortunately the 99% of the stuff i saw on every social network is garbage. I don't wanna be part of this garbage.

Maybe now I am "mature" and maybe, thanks to steemit, I should try to be active in the other social network.
Maybe...


Hey @serialfiller, here is a little bit of BEER from @fedesox for you. Enjoy it!

Learn how to earn FREE BEER each day by staking.


Hey @serialfiller, here is a little bit of BEER from @libertycrypto27 for you. Enjoy it!

Learn how to earn FREE BEER each day by staking.

Congratulations @serialfiller, your post successfully recieved 0.22516988 TRDO from below listed TRENDO callers:

@libertycrypto27 earned : 0.15011325 TRDO curation


To view or trade TRDO go to steem-engine.com
Join TRDO Discord Channel or Join TRDO Web Site

marlians Lucky you @serialfiller someone just gifted you Marlians, view all your tokens at steem-engine.com