Corso di Ableton Live - Cap. 57 - Grain Delay

in music •  14 days ago

Infine concludiamo la serie degli effetti echo di Ableton con il plug-in forse pià particolare. Pariliamo di Grain Delay.

cap57.jpg

GRAIN DELAY

Grain Delay il più complesso e creativo tra gli effetti delay di Ableton Live. Come altri effetti, ha lo stesso set di regolatori: Delay Time, Feedback, il grado di elaborazione del segnale (Dry / Wet), Sync (sincronizzazione con il tempo del progetto). Ma a differenza degli altri dispositivi di delay con cui abbiamo familiarità, Grain Delay possiede invece la "risintesi granulare".

Schermata 2018-02-09 alle 21.00.39.png

L'idea di base di Grain Delay è "ridurre" il segnale audio in piccole particelle ( "granuli"), ridistribuendo il ritardo tra questi. Quindi fornisce una serie completa di strumenti per cambiare il movimento dei singoli "granuli", randomizzando l'intonazione, il tempo di ritardo, ecc, tutto è studiato per ottenere un echo davvero insolito.

Il controllo X-Y

In questo dispositivo come abbiamo visto sono presenti i controlli convenzionali, ma è presente anche un enorme controller X-Y- con parametri assegnabili, che, è inutile dire, fa la parte del leone all'interno dell'interfaccia di Grain Delay.

Tramite il controller X-Y, si possono cambiare rapidamente due parametri a scelta (uno per l'asse X, il secondo per l'asse Y). Assicuratevi di aver selezionato due inverter diversi, in modo da ottenere il massimo effetto trim.

Suggerimento: provare ad assegnare il parametro "Feedback" a un asse e "Rand Pitch ", "Pitch" o "Frequency" ad un altro asse.

Il secondo parametro a sinistra dell'interfaccia del dispositivo è quello che solitamente si setta prima, infatti i piccoli "granuli" del segnale audio si dissipano molto rapidamente. Le impostazioni dei parametri di frequenza determinano la dimensione e la durata di ciascun "granulo", a cui successivamente verrà applicato il ritardo; la frequenza varia da 1 a 150 Hz.

Schermata 2018-02-09 alle 21.00.391.jpg

Il valore predefinito di 60 Hertz indica che ogni secondo dell'audio in entrata è suddiviso in 60 "granuli". Da ciò ne consegue che valori bassi del parametro porteranno alla creazione di grossi "granuli" e valori elevati a "granuli" di dimensioni più ridotte.

L'impostazione di questo parametro alle alte frequenze produrrà molti "granuli" di dimensioni piccole ed è applicabile a un segnale audio ritmicamente uniforme, ad esempio ad un loop di percussioni. Se impostiamo invece una frequenza bassa questa sarà applicabile più naturalmente con suoni di lunga durata, come i "texture" e i "pad".

Spray

Il parametro "Spray" rende il suono irruvidito, aggiungendo rumore e distorsione al segnale ritardato. Questa impostazione consente al dispositivo di selezionare un valore di spostamento del ritardo casuale per ciascun "pellet". Se aumentate il valore del parametro di frequenza (Frequenza), l'effetto di "irrorazione" sarà più espressivo, poiché più "granuli" saranno alimentati ogni secondo.

grain.gif

Il tempo di ritardo per il parametro "Spray" varia da 0 a 500 ms. Valori bassi creano effetti di ritardo che "lubrificano" leggermente il suono e valori elevati rendono il segnale in ingresso completamente irriconoscibile all'uscita.

Gli screenshot, le gif e i video presenti nei miei articoli
sono autorizzati ufficialmente da Ableton AG


The screenshots, gifs and videos used inside my posts
are officially authorized by Ableton AG

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  trending

ineresting post

please

visit me @hansal Life Hacks and simple tricks for easy life

Last Posts 21 SIMPLE LIFE HACKS TO LOOK STUNNING EVERY DAY

nice post mate

Thank you so much! The opportunity to meet new people @eloniy

Bravissimo

Bravo sir.

Ho iniziato a dare un'occhiata a questo tuo corso, veramente completo e ben fatto! Non conoscevo questo software; ti faccio i miei più sinceri complimenti per l'impegno e la costanza!