La direttiva europea sul copyright è stata approvata.

in ita •  3 months ago

Lo scorso luglio, giusto quando ho iniziato a far ricerche per la creazione dei contenuti che servivano a lanciare il mio canale youtube, il parlamento europeo ha votato contro la nuova direttiva sul copyright. Una proposta di legge scaturita da una lotta tra maggiori motori di ricerca/social e editori, i quali hanno cominciato a pretendere un compenso anche per l'uso di immagini di copertina e titoli, in poche parole farsi pagare per le anteprime. Gli editori però non tengono conto che il traffico sui social e sui motori di ricerca è praticamente pubblicità gratis ai loro contenuti, quindi pretendere di essere pagati per ricevere un tot di attenzione da parte di un traffico enorme stona un po' come motivazione per lanciare una proposta di legge del genere.

Proprio prima del voto di luglio c'era stata un'ondata di protesta per tutto il web, da wikipedia a youtube, per sottoscrivere petizioni e per contattare gli euro parlamentari. Aveva dato i suoi frutti, solo in parte perché la legge è stata riesaminata, cambiata e riproposta in tutta tranquillità e nel silenzio generale a inizio settembre.


CC0 Creative Commons

Questa volta la legge è passata, creando divisioni tra chi la vede come un passo avanti e chi la vede come un tentativo maldestro di imbavagliare parte del web (maldestro perché pensare di limitare l'uso di internet con una legge che riguarda solo un continente è ovviamente una barzelletta, è un po' come scolare la pasta con le mani messe a coppetta). Tra i vari articoli i cambiamenti più significativi sono, insieme a quelli citati poco sopra( ovvero l'interesse di chi crea contenuti e chi li rende disponibili tramite una semplice ricerca, come Google), l'introduzione di un sistema di pre-analisi sei contenuti che rischia di censurarne la maggior parte, per esempio nel caso in cui una frase o un'immagine o qualcos'altro coincida con altri contenuti protetti.

Quali saranno ora gli altri passaggi? La legge dovrebbe essere approvata definitivamente a inizio 2019, dopo di ciò cominciano le discussioni con i vari stati membri per implementarle del tutto (questo dovrebbe durare circa un anno), nel caso in cui molti stati membri facciano muro contro il disegno di legge si potrebbe finire in uno stallo che richiederebbe ancora molto altro tempo per capire in che direzione andare (a tal proposito il ministro Di Maio si è detto completamente contrario a tale disegno di legge e quindi almeno l'Italia remerebbe contro, da sottolineare per altro che al voto di settembre i 5 stelle hanno votato contro e PD e Forza Italia a favore).

In tutto questo negli scorsi mesi ho fatto delle ricerche riguardo alla possibilità di creare dei contenuti originali usando spezzoni di film. Dal punto di vista legale se quel materiale viene usato per creare qualcosa di completamente originale e che non mina in nessun modo il valore del contenuto usato non dovrebbero esserci problemi di copyright, ma qua si entra in un settore che non è bianco o nero ma piuttosto grigio. Non è facile capire quando l'uso di altro materiale per crearne del nuovo sia lecito o meno, per andare sul sicuro bisognerebbe creare dei contenuti al 100% originali ma questo ovviamente fa cadere il mio progetto iniziale.

Aspettavo proprio il voto sulla legge europea per decidere come muovermi, speravo che il voto di settembre avesse lo stesso risultato di luglio ma così non è stato purtroppo. Adesso devo valutare bene cosa fare, con questa ulteriore botta legale diventa ancora più complicato.

Fonte: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=CELEX%3A52016PC0593


Canali social e contatti:

Twitter: https://twitter.com/Charles73710680
charlesx@koinsquare.com

Mi trovate anche su koinsquare:

https://www.facebook.com/groups/125929638106816
https://twitter.com/koinsquareNews
Email: info@koinsquare.com

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order: